di Floriana Ferrando

Riportare l’analogico nell’era digitale. L’annuncio dell’ambizioso progetto arriva pochi giorni dopo la scadenza dell’ultimo lotto di pellicole Polaroid e prevede il ritorno sul mercato della macchina fotografica istantanea già dal 2010 con il nuovo modello “Polaroid One Step Camera”.

All'inizio di quest'anno il marchio Polaroid è stato acquistato dalla PLR Holdings insieme al suo patrimonio intellettuale, tra cui un archivio di vecchi spot televisivi che vede fra i protagonisti star di Hollywood come Ali McGraw, e promo con la rana Kermit dei Muppet. Documenti perfetti per la campagna di marketing che accompagnerà il lancio del prodotto.

La rinascita di Polaroid è guidata da un gruppo di investitori (Gordon Brothers Group e Hilco Consumer Capital Corp) che insieme a Giovanni Tomaselli, direttore generale del Summit Global Group gruppo che gestisce la licenza in tutto il mondo e ora vuole far rivivere il mito della vecchia macchina fotografica.

La produzione inizierà entro la fine dell’anno in una fabbrica di carta fotografica in Olanda. Ma le novità non finiscono qui. E’ stato portato a termine anche The Impossible Project, progetto lanciato da un gruppo di fan per mettere a punto una nuova tecnologia di produzione per le pellicole destinate alle vecchie macchine fotografiche (dopo il fallimento dell’azienda erano state messe fuori commercio). Le nuove pellicole saranno prodotte nello stabilimento olandese che, prima della chiusura nel 2008, apparteneva ad uno dei tre fornitori Polaroid e verranno realizzate prima in bianco e nero e solo successivamente a colori. Un vero e proprio ritorno alle origini insomma. Quanto basta per soddisfare la nostalgia per un’epoca tecnologicamente meno complicata. Come dimostra il successo di Polanoid.net, social network animato dai tanti appassionati della mitica Polaroid.