Guarda la fotogallery dei Santa Rampage

di Marco Agustoni

Ne ha parlato lo scrittore Chuck Palahniuk nel suo Portland Souvenir, raccontando di adunate di persone che sotto le feste si vestono da Babbo Natale e invadono la città americana, seminando panico e divertimento. E in effetti, in molte metropoli del mondo i cosiddetti Santa Rampage sono una tradizione affermata, diretta derivazione delle Flash Mob (raduni improvvisati di folle in un determinato luogo) a cui si aggiunge un pizzico di spirito goliardico e, perché no, natalizio.

In genere, questi Santa Rampage hanno una natura pacifica: i babbi natale girano per la città in branchi e fanno regali alla gente, spesso alzando un po’ il gomito e intonando canzonacce. Qualche volta, la goliardia prevale e invece di doni gli uomini in rosso fanno scherzi ai passanti. Di rado la situazione sfugge al controllo, come è successo ad esempio nel 2006 ad Auckland, quando un Santa Rampage si è trasformato in una sorta di guerriglia urbana. Tuttavia, facendo appello alla tradizione goliardica e pacata dell’evento, cogliamo l’occasione per invitarvi, questo Natale, a vestirvi da grassi uomini in rosso con la barba e di girare per le strade della vostra città in compagnia di qualche amico, così da infondere un tocco di originalità a una festa sempre più standardizzata.