di Alessandra Carboni

Anche se al momento gli occhi sono tutti puntati su di lui, il 2010 non sarà solo l’anno di Nexus One, il tanto atteso Googlefonino appena presentato dalla grande G e prossimo ad arrivare sugli scaffali dei negozi di tutto il mondo. I tecnofili avranno infatti la possibilità di divertirsi con una vasta gamma di gadget (più o meno) tascabili, che andranno dal Mac Tablet "iSlate" – la "lavagnetta magica" di casa Apple che sarà svelata al mondo il prossimo 26 gennaio – ai nuovi e-reader, passando per la nuova generazione di netbook e smartbook.

Un’anticipazione di quelli che saranno i dispositivi portatili protagonisti dell’anno arriva dal Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, inaugurato mercoledì 6 gennaio con il tradizionale discorso di apertura tenuto dal Ceo di Microsoft, Steve Ballmer.

È stato proprio Ballmer a mostrare al pubblico il primo esemplare dei cosiddetti "computer lavagna" – la nuova generazione di tablet, considerati la "next big thing", di cui farà parte anche il Tablet di Apple – illustrando il mini computer multimediale Slate Pc prodotto da HP, dotato di sistema operativo Windows 7. Desta interesse anche un altro protagonista del settore tablet, lo smartpad Adam del produttore indiano Notion Ink, basato su Android di Google e dotato di chipset nVidia Tegra, per prestazioni grafiche superiori alle tradizionali.

A farla da padrone nei prossimi mesi saranno poi gli eBook, il cui mercato – dicono gli esperti di Forrester Research – a fine anno contabilizzerà qualcosa come 6 milioni di unità vendute solo negli Stati Uniti. Circa il doppio delle vendite relative al 2009. E se Amazon ha appena rilanciato con il neonato Kindle DX, al CES è stata presentata la versione finale dell’eReader Que di Plastic Logic, particolarmente interessante perché sottilissimo e più leggero di un giornale cartaceo.

Infine, spazio anche ai nuovi netbook, sempre più leggeri e "ultraportatili": dall’Eee PC 1008p di Asus disegnato da Karim Rashid al modello multi-touch 5102 della serie Mini di HP, pensato per il business, fino allo "smartbook" Skylight di Lenovo, una soluzione a metà strada tra uno smartphone e un netbook, per essere sempre connessi senza le limitazioni di un telefonino.