Guarda anche
Super Bowl: New Orleans nella storia.
La fotogallery di Megan Fox
Lost: intrattenimento totale



di Luca Di Garbo

Come raccontare una storia d’amore in 52 secondi. Non è un nuovo gioco lanciato per San Valentino, ma ciò che ha fatto Google nello spot andato in onda in occasione dell’ultimo Super Bowl: “Parisian love”, il titolo. Dalla nascita al culmine di una love story tra un americano e una parigina, la trama. Il tutto rivelato delicatamente, passo dopo passo su di un tappeto sonoro delicato quanto incalzante e, ovviamente, grazie all’aiuto della più popolare barra di ricerca al mondo. Basta solo quel rigo bianco lì. Nessun set allestito per l’occasione, nessuna star arruolata, nessun effetto speciale. Uno spot costato 3 milioni di dollari però. A tanto ammonta il tributo da pagare alla Cbs per raggiungere la platea più ampia dell’anno: i 110 milioni incollati al video per la finale del campionato di Football americano. Massimo risultato col minimo sforzo per il primo spot televisivo in assoluto di Google, guardare per credere.




Ma è stato lo spot delle patatine “Doritos” quello che ha colpito di più gli americani. Particolarmente “colpito” alla fine, soprattutto il protagonista dello spot.



Quello del Super Bowl è l’unico giorno dell’anno in cui non si cambia canale e non si va in bagno durante la pubblicità. Degli spot di quest’anno - tutti scaglionati nel corso delle pause dei quattro quarti del match - diversi riguardano brand di auto (Audi, Volkswagen, Hyunday, Kia in ordine di apparizione), grande spazio anche per i trailer degli attesissimi film: Alice in Wonderland di Tim Burton, Shutter Island di Martin Scorsese e Robin Hood di Ridley Scott. Tra le celebrità che hanno prestato il volto alle pubblicità di quest’anno spiccano Stevie Wonder (Volkswagen), Lance Armstrong, gli intramontabili Kiss e la sensuale Megan Fox immersa in una vasca da bagno col nuovo Motorola.




Da non perdere i naufraghi di Lost euforici per la scoperta della birra e l’inedito trio composto da David Letterman, Oprah Winfrey e Jay Leno, annoiati sul divano davanti alla tv.

In totale fanno 81 spot per circa un’ora di pause pubblicitarie. Non sarà un film ma c’è da sorridere. Se tra una pausa e l’altra la curiosità vi spingesse a tanto, a questo link li trovate tutti. Buona visione.