Gaurda anche:
Eccezzziunale... Abatantuono

Un recente sondaggio commissionato dall'agenzia di comunicazione 404 fa emergere il profilo dei videogiocatori italiani. Quello che ne viene fuori è praticamente la descrizione di uno spostato con tendenza a isolarsi e a frequentare poco gli amici e la famiglia. Giocatori che affrantono le console per sentirsi onnipotenti e che, se potessero, sceglierebbero senza dubbi di vivere in un videogame piuttosto che nella vita reale. La sindrome da videogames o in particolare da Playstation colpisce tutti, anche i personaggi più insospettabili. Per esempio, Diego Abatantuono il mattatore dell'ultimo film di Gabriele Salvatores Happy Family.

SKY Cine News lo ha intervistato proprio su questo argomento:

Diego ma davvero sei così appassionato di Videogames?

Vi faccio vedere una cosa: la differenza tra i due pollici. Il destro è quello che muove il joystick della mia playstation, Se guardi c'è una bella differenza.

Quali sono i tuoi giochi preferiti?

Il gioco del calcio su playstation. Solo e soltanto quello.

Altri tipi di videogiochi non ti piacciono proprio?

Mi limito a guardarli. Ce ne sono alcuni con delle grafiche bellissime. Ma, in verità non sono in grado di giocarci.

Sei tranquillo quando giochi?

Mi arrabbio in maniera tremenda.

E quando perdi?

Perdo la testa e anche la vita. Non posso resistere.