Guarda la FOTOGALLERY

di Concetta Desando

Ad innalzarli al rango di diritti umani ci ha pensato il tribunale inglese, che ha concesso a un diciottenne di Bedford la libertà di vestirsi come gli pare, compresi i pantaloni a vita bassa. Anzi bassissima. Quelli che lasciano intravedere slip o altro. E la ragione è semplice: interferire nei gusti sulla moda equivale a violare la libertà personale.

E allora tanto vale risolvere la questione, magari mettendoci una pezza per rendere la questione meno imbarazzante. Ci ha pensato Kimberly Brewer, designer americana con una ricca fantasia, nonché vocalist per Stevie Wonder. La sola voce non le bastava per emergere, così ha inventato i Backtacular, speciali adesivi ipoallergenici da posizionare sul fondoschiena per evitare commenti e risatine indiscrete. Perché, se è vero che i pantaloni a vita bassa sono decisamente sexy e trendy, è anche vero che non sono proprio comodissimi: basta un movimento indiscreto, una posizione sbagliata e il nostro lato B è alla portata di tutti. Un fastidio maggiore del dolore arrecato da un tacco dodici.

“Non ne potevo più - spiega Kimberly - il mio paio preferito di jeans non aveva i passanti per la cintura e, ogni volta che mi chinavo per prendere qualcosa o che mi sedevo, era un dramma: il mio sedere era in bella mostra. Così ho pensato che se ci fosse qualcosa che potesse rimanere fisso e coprire quella particina intima, avrei salvato moda e lato B. Ecco, i Backtacular sono nati così, dall’esigenza di risolvere un problema”. E, da bisogno personale, gli adesivi si sono trasformati in must per tutti gli adolescenti americani. Perché Kimberly non si è limitata ad appiccicare un biadesivo su un pezzo di stoffa, ma ha lavorato la creazione con perline e lustrini, trasformandoli in eleganti tattoo salva-fondoschiena. Dai cuori, alle farfalle, ai fiori: le applicazioni sono varie per soddisfare tutti i gusti.

Certo, non è ancora chiaro se la trovata della designer americana abbia fatto gioire più i giovani o i genitori: “Io credo che l’esposizione di certe parti del corpo possa imbarazzare sia il soggetto interessato sia chi guarda – continua la designer - . Con Backtacular il problema è risolto per entrambi: i ragazzi non devono rinunciare a un pezzo di moda che va ancora forte e gli adulti possono astenersi dai commenti perché non c’è nulla da guardare. Con buona pace dei genitori che non hanno mai amato né i figli troppo nudi né le risatine indiscrete”.

Ma non è finita. Certe parti, si sa, vanno coperte anche una volta tolti i pantaloni: i Backtacular saranno la nuova tendenza della prossima estate perché possono essere indossati anche sotto un costumino ridotto per evitare fuoriuscite di troppo. Gli adesivi, infatti, sono studiati appositamente per resistere all’acqua e al calore.

Ha pensato proprio a tutto, Kimberly, e se c’è una cosa che ha imparato a da Stevie Wonder è proprio quella di non smettere di sorprenderci: “Stevie è una persona meravigliosa, gentile e generosa. Per il futuro voglio continuare a lavorare con lui e a sbizzarrirmi ancora nel campo della moda con idee originali, magari con una linea di lingerie”. Non sappiamo ancora se l’intimo firmato dalla designer avrà paillettes e perline, ma una cosa è certa: coprirà tutto ciò che c’è da coprire.


Guarda anche:
Mondo tattoo. Guarda l'album
Vip, la vita in un tatuaggio
Tatmash: arriva il tattoo virtuale