di Camilla Sernagiotto

È sempre sulla cresta della moda, bello da comprare, da regalare, da collezionare e, ovviamente, da leggere: stiamo parlando del libro, non uno in particolare, ma qualsiasi opera, romanzo, saggio, testo o trattato che si voglia sfogliare.
Tornato in voga a suon di festival di letteratura, saloni del libro, caffè letterari e reading, il libro è l’eterno migliore amico dell’uomo che, anche se non scodinzola, regala emozioni e permette giri del mondo in ottanta pagine o quasi.
E anche chi di emozioni ne ha da vendere ed è sempre in giro per il mondo a recitare su set o a promuovere film, ha sempre con sé un libro o due da leggiucchiare tra uno shooting e un’intervista: ebbene sì, le stelle di Hollywood sono voraci lettori! E non solo di sceneggiature e copioni!

Ma quali sono i libri preferiti delle star? L’emittente televisiva Abc li ha rivelati tutti!

Non si direbbe, ma lo scaffale della libreria a cui Nicole Kidman è più affezionata è quello in cui l’attrice conserva i sette volumi de Le cronache di Narnia, la serie di romanzi fantasy per ragazzi scritti da C. S. Lewis.
La provocante interprete di film come Eyes Wide Shut, Moulin Rouge e Birthday Girl nella vita reale non legge certo romanzetti rosa ad alto contenuto passionale, ma piuttosto preferisce le avventure di un gruppo di bambini che si ritrovano in un regno (quello di Narnia, appunto) in cui gli animali parlano e la magia è all’ordine del giorno.

Di tutt’altra portata è invece la lettura preferita di Kate Winslet: le pagine più amate dalla protagonista di The Reader sono quelle di Teresa Raquin, il romanzo di Émile Zola del 1867 che narra la storia di una ragazza parigina promessa sposa al cugino che tuttavia si innamora, ricambiata, del suo migliore amico, pittore che si inserisce nella famigliola con il pretesto di eseguire un ritratto all’amico. Che la Winslet abbia nostalgia del ritratto che Leonardo Di Caprio le fece ai tempi di Titanic?

Lontanissimi dalle loro interpretazioni sul grande schermo sono invece i libri preferiti di Denzel Washington e Will Smith, rispettivamente Siddharta, il romanzo di Herman Hesse del 1922 che racconta la vita di un giovane indiano fiancheggiato dall’inseparabile amico d’infanzia, e L'alchimista di Paulo Coehlo,  storia di un viaggio straordinario che porta un pastorello andaluso fino in Egitto.

Più vicina al suo celebre personaggio di Hannah Montana, la lettura del cuore di Miley Cyrus è Don't Die, My Love, romanzo per teenager di Lurlene McDaniel, mentre quella di Natalie Portman è Il diario di Anna Frank.
Una pietra miliare della narrativa americana è invece quella che ha rapito la bella lettrice Catherine Zeta-Jones, che prima di addormentarsi al fianco del marito non si stanca mai di rileggere qualche pagina de Il Grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald.

Anche Alec Baldwin è un appassionato di letteratura statunitense, in particolare del premio Pulitzer Harper Lee: l’attore è un grande fan de Il buio oltre la siepe, il capolavoro della scrittrice ambientato in Alabama negli Anni Trenta in cui un avvocato si ritrova a difendere  un uomo di colore dall’accusa infondata di violenza carnale nei confronti di una donna; Russell Crowe si butta invece sui saggi, dichiarando come suo libro preferito qualsiasi titolo della bibliografia di Studs Terkel, giornalista, storico, intrattenitore radiotelevisivo, autore di teatro e televisione nonché critico musicale a cui si devono saggi su temi disparati ma sempre legati agli Stati Uniti, uno su tutti Americani. Un grande paese si racconta in prima persona.

E in casa Jolie-Pitt cosa si leggerà? La femme fatale Angelina ha probabilmente come sogno nel cassetto quello di far le scarpe a Kristen Stewart e affiancare Robert Pattinson nella saga dei vampiri, visto che il suo romanzo preferito è La Storia segreta di Dracula. I misteri di Vlad l'impalatore di M. J. Trow, mentre Brad non ha rivelato nessun autore prediletto.
Che sia Ian Halperin, il reuccio del gossip a cui si deve la scandalosa biografia non ufficiale di Angelina e Brad, farcita di rivelazioni scioccanti? Chissà…