Guarda la fotogallery

di Camilla Sernagiotto

Dopo il cantautore Bruno Lauzi, il comico e scrittore Giorgio Faletti e Roby Facchinetti, tastierista dei Pooh, tocca ora ad Omar Pedrini scrivere la poesia che comparirà sull’etichetta della bottiglia di Barbera d’Asti Montebruna, legando ulteriormente il mondo della musica a quello del buon vino.

Ernest Hemingway lo definì uno dei maggiori segni di civiltà nel mondo, Diego Abatantuono ha dichiarato di preferirlo a Cechov, Charles Baudelaire disse che chi non beve vino ha sicuramente qualcosa da nascondere…

Da secoli il vino fa parlare di sé, e non solo: che il vino faccia cantare non è una novità, ma spesso non si tratta solo di bagordi da osteria!

Da Nina Simone nel brano Lilac Wine ai Rolling Stones con Blood Red Wine, sono tante le pietre miliari della musica mondiale che ne hanno intonato le lodi: Eric Clapton lo ha fatto in A Bottle of Red Wine, Jon Bon Jovi in Bitter Wine, Elton John con Eldberry Wine, ma anche i nostrani Renato Carosone e Giorgio Gaber, rispettivamente sulle note di Vino vino e Barbera e Champagne.

Eppure c’è anche chi non si è limitato a renderlo protagonista della propria musica, ma ha preferito rimboccarsi le maniche con lo scopo di rabboccare poi il bicchiere: i primi che si sono dati alla pigiatura sono stati Bruno Lauzi e Albano Carrisi, che incominciarono a produrre vino per passione negli Anni Settanta.
Ben presto, però, per Albano quello che era nato come un hobby divenne una carriera parallela a quella musicale, con la bellezza di 350000 bottiglie prodotte all’anno.

E a seguire l’esempio dei due pionieri, una fila chilometrica di star del pop e rock non solo italiano, ma anche d’oltreoceano: da Lucio Dalla a Ron, a cui si deve il “Fracent’anni” la cui etichetta richiama il brano con cui si aggiudicò la vittoria a Sanremo 1996, fino ad arrivare a mostri sacri del rock come Sting e Dave Matthews, le cantine delle rockstar sono piene di bottiglie pronte da stappare!

Tra i più noti produttori, compare il nome di Mick Hucknall, la voce dei Simply Red che, per rimanere in tema, ha inaugurato la sua nuova carriera da viticoltore con un vino rosso.

Anche Madonna ha prestato la sua immagine per una linea di vini prodotti dal padre, seguita a ruota da una schiera di pop star tra cui la band The Parlotones, uno dei gruppi più famosi di tutto il Sudafrica che ha aperto assieme a Shakira, Alicia Keys e Black Eyed Peas il concerto di inaugurazione dei Mondiali 2010.

Ma solo la musica va a braccetto con il vino? Non si direbbe proprio, a giudicare dalle fila di filari di vite posseduti anche dai divi di Hollywood!

Dal regista Francis Ford Coppola, che produce vini di qualità da oltre 20 anni che sono stati perfino insigniti nel 2000 da un riconoscimento speciale, a Gerard Depardieu, Robin Williams e Carole Bouquet, anche il set e la cinepresa si rivelano strettamente legati a Bacco!

E senza andare troppo lontano, anche Adriano Celentano, Stefania Sandrelli e Ornella Muti si sono dati alla pigiatura, ovviamente senza pestare l’uva direttamente con i loro piedini!