di Camilla Sernagiotto

Belli, ricchi, famosi e ovviamente… viziatissimi!

È naturale che le star siano condensati di voglie e capricci, dal momento che la notorietà spesso monta la testa, ma alcuni V.I.P. sembra quasi che stiano svegli tutta la notte a scervellarsi per inventarsi richieste nuove (e quasi sempre al limite dell’assurdo) da fare l’indomani…

Il sito Smoking Gun ha elencato nel dettaglio tutti i capricci di Rihanna, che con l’avvicinarsi del tour estivo Last Girl on Earth inizia a scalpitare e a chiedere la luna. A far parte del rosario di pretese della cantante in modalità tournée, divani e poltrone leopardati ovunque, corredati di minimo sei cuscini con tappezzeria pan dan, sei candele Archipelago Black Forest, che costano 29 dollari ciascuna, quattro vasi trasparenti pieni zeppi di candidi tulipani e set di lampade con rivestimenti di chiffon bianco.

Ma la pantera del pop non è l’unica ad avere la fissa del bianco: la condivide con lei Jennifer Lopez, che vuole a tutti i costi che qualsiasi cosa delle stanze d’albergo in cui mette piede sia latteo, dagli arredamenti ai fiori e alle stoviglie.

Una diva più indulgente almeno per quanto riguarda la gamma cromatica è invece Mariah Carey, a cui vanno a genio ben quattro colori, ossia il nero, il grigio scuro, il panna e il rosa scuro: una vera pacchia per il suo entourage!
L’unico veto assoluto è per i toni cromatici troppo accesi, con un odio atavico per il rosa shocking, ma per il resto la cantante non ha troppe pretese per quanto riguarda arredamento e tappezzeria.
Non si discute invece sulla temperatura degli ambienti in cui alloggia per più di mezz’ora: 24 gradi tondi, né uno in più né uno in meno.

A impuntarsi sulla temperatura anche un altro nome del firmamento più capriccioso di Hollywood, ossia l’ereditiera Paris Hilton, che in quanto a vizi potrebbe aggiudicarsi una laurea ad honorem.
Tra gli innumerevoli “voglio” che la superblonde più famosa del mondo pronuncia nell’arco di una giornata, il più bizzarro è certamente quello per cui i camerieri devono riporre in frigorifero la sua Bondage Bag (ultimo modello della collezione di borse Gilli) a una temperatura mai superiore ai 12 gradi perché non si rovini.

L’ossessione di Mary J Blige si ricollega invece al suo chiodo fisso dell’igiene: la cantante ha la fobia dei microbi, quindi pretende di avere sempre a disposizione una toilette nuova di zecca, sanitari e accessori da bagno compresi.

Un’altra celeberrima maniaca della pulizia è Sharon Stone, che obbliga i suoi domestici a pulire la sua 500 Cabrio più volte al giorno con pennelli di pelo di martora per rendere immacolate la capote bianco avorio e la carrozzeria grigio perla…

Più sensata e ragionevole è l’abitudine del rapper Lil Wayne, che quando è in concerto vuole un seguito di quattro poliziotti fuori servizio che lo accompagnino dall'hotel fin sul palco, anche se con tutte le armi non registrate che gli hanno trovato non dovrebbe aver problemi di difesa personale…

E come può un baronetto non essere capriccioso? Chiedetelo a Sir Paul McCartney, che di vizi e sfizi se ne è tolti durante la sua rosea carriera, ma l’unico che rimane in testa all’elenco delle richieste da tour dell’ex Beatle è una pretesa magnanima: il musicista non vuole limousine con rivestimenti di vera pelle, la carne è ovviamente bandita dai catering ma… Paul scivola sulle saponette!
Il sito Smoking Gun l’ha pizzicato sulla sua abituale richiesta di avere nella suite 24 pezzi di sapone Ivory, che contiene tracce di grassi animali…

Tenerissimi invece i Coldplay: Chris Martin e soci hanno come unica richiesta quella di avere sempre un mazzo di cartoline prestampate con tutti i luoghi in cui il loro tour fa tappa per inviarle a parenti e amici!

E Christina Aguilera? Non poteva certo mancare all’appello: la cantante reclama immancabilmente latte di soia, formaggio di soia, echinacea, vitamina C e altre vitamine in compresse masticabili per essere sempre al top e in linea con… una linea perfetta!

Chi non si preoccupa invece di sé ma dei propri pargoli è ancora Jennifer Lopez, che pretende dalla baby-sitter 16 ore di lavoro al giorno, 7 giorni su 7, per accudire i suoi due gemellini Max ed Emme.

A preoccuparsi non della prole ma dei suoi orologi Eberhard è invece Julia Roberts, i cui preziosi gioielli di famiglia la ossessionano al punto da aver ordinato ai domestici di stare alla larga dalla cassaforte, mentre la mania di Johnny Depp va a braccetto con il suo amore spassionato per il vino: il divo non intende rinunciare alla sua bevanda preferita in nessuna occasione, tanto pretendere spedizioni aeree dalla Francia con i suoi vini preferiti (Pétrus e Château Cheval-Blanc) da recapitare direttamente sul set di turno.

Ma non sarà certo un brindisi di Jack Sparrow o un divano leopardato di Rihanna a farci condannare i nostri divi del cuore: ce li teniamo così come sono, con i loro vizi e capricci senza i quali non sarebbero le star che conosciamo e amiamo!