Guarda anche
Dita: Strip a Sanremo
Dita Von Teese presenta la sua linea di lingerie
Dita negli occhi

"Ottima è l'acqua", scriveva Pindaro. E basta guardare il nuovo spot della Perrier per capire che il poeta greco aveva ragione. Il merito è tutto di Dita Von Teese, dea del burlesque capace di trasformare una coppa di martini in una piscina olimpionica e di rendere ubriacante persino la più innocua e pura delle bevande.

Sbertucciata da Paolo Villaggio in una sequenza cult del Secondo tragico Fantozzi, la Perrier non è nuova a pubblicità in cui l'anidride carbonica si addiziona  all'eros e da frizzante l'acqua si fa bollente.  Era il 1985 quando una mano femminile titillava una bottiglietta di Perrier sino a farla esplodere in un trionfo di bollicine.




25 anni dopo la manina galeotta, tocca a Dita Von Teese stimolare la mente e lo spirito placando la sete degli spettatori con uno strip tease degno dei suoi spettacoli di burlesque . Una sorta di gioco erotico che sul sito ufficiale della Perrier dventa addirittura cortometraggio interattivo.

E senza scomodare Marshall McLuhan ("La pubblicità è la più grande forma d'arte del ventesimo secolo") si può affermare che lo spot compie il piccolo miracolo di rendere chic e piacevolmente retrò l'abusata e corriva immagine della maglietta bagnata

Guarda lo spot