Guarda la FOTOGALLERY

di Camilla Sernagiotto

Dalla Croisette di Cannes alla Walk of Fame di Los Angeles, non c’è passerella importante su cui sfilare senza lo sguardo celato da lenti scure.

Così come i vetri oscurati delle limousine dei V.I.P. servono a tenere le stelle al riparo da occhi indiscreti, gli occhiali da sole sono necessari per nascondere le occhiaie agli obiettivi dei paparazzi!

Per qualcuno diventano poi compagni inseparabili, amichetti del cuore con cui non si riesce a fare a meno di uscire.

Diventati simbolo di alcuni tra i maggiori divi, basti pensare ai celebri sunglasses di Bono o alla collezione di lenti stravaganti appartenente a Elton John, gli occhiali da sole sono i grandi protagonisti di Hollywood.

E la loro importanza è tale da aver attirato su di sé gli occhi del Financial Times, che ha dedicato proprio alle lenti delle Star un interessante articolo.

Più che agli eye-glasses in sé, il quotidiano britannico si è concentrato su quelle che ha definito “eye-cons”, ossia tipologie di eyewearing ispirate a icone dello spettacolo.

Da questa curiosa classificazione, è emerso che quasi tutte le star sono riconducibili a sei categorie di addicted to sunglasses.

Le V.I.P. in gonnella spesso rientrano nella cosiddetta “Jackie O/Audrey Hepburn wannabe”, prediligendo occhialoni larghi che ricordano proprio le lenti preferite della signora Kennedy e della protagonista di Colazione da Tiffany.

Chi fa parte di questo gruppo? Ovviamente Victoria Beckham, Katie Holmes, Jennifer Lopez e Liz Hurley.

C’è poi chi preferisce di gran lunga occhiali che diano… nell’occhio: da Lady Gaga a Rihanna, sono tante le Pop Star che amano lenti stravaganti, annoverabili nella categoria delle Quattrocchi eccentriche che si ispirano proprio alla collezione di Elton John…

Meno sfacciate e che, anzi, preferiscono coprirsi metà faccia sono le appassionate delle lenti da gatta, le più chic che ci siano!

In questa categoria rientrano fashioniste del calibro delle gemelle Olsen, Alexa Chung e Diane Kruger.

E i maschietti?

Chi pensa che gli occhiali da sole siano un accessorio per cui vanno pazze solo le donne, si prepari ad attaccare i pregiudizi al chiodo: il Financial Times ha individuato ben tre specie maschili di  “sunglasses victim”.

La prima è quella dell’uomo d’azione, che privilegia la praticità all’estetica come nel caso di Barack Obama, il Principe William e Nicolas Sarkozy e delle loro lenti alla Top Gun.

La seconda, invece, mette al primo posto l’esteriorità, anche se quello che vuole rendere è un aspetto da artista maledetto…

Si tratta della categoria in cui rientrano Brandon Flowers, Ryan Adams, Devendra Banhart e tutti quei cantautori e rocker che non uscirebbero mai di casa senza il loro paio di Ray-Ban Wayfarer, ispirati al look di Bob Dylan.

Last but not least, gli occhialuti che adorano lo stile retrò!

Da George Clooney a Brad Pitt, tutta la Hollywood più affascinante veste lenti alla James Dean e Steve McQueen!

E per fortuna indossano gli occhiali, altrimenti basterebbe uno sguardo per far cadere ai loro piedi tutte le donne del mondo…