di Camilla Sernagiotto

Di Fashion Victim è pieno il mondo: donne pronte a uccidere pur di accaparrarsi l’ultima borsa di Prada in saldo, ragazze capaci di dilapidare l’intero patrimonio familiare con un solo passaggio di carta di credito, ma anche ometti modaioli per i quali l’apparenza si rivela molto più cool della sostanza.

Ma c’è chi ha fatto uno step successivo, preferendo alla mania dello stile in sé e per sé quella dello stile scopiazzato da loro, i divini divi di Hollywood.

Esiste un vastissimo sottobosco abitato dalle cosiddette Fashion & Star Addicted, le fashioniste che non si accontentano di essere alla moda: vogliono essere a tutti i costi alla moda… delle Star!

E la rete è piena zeppa di siti dedicati allo Shopping on-line che va proprio in questa direzione.

Ti sei innamorata della camicetta che indossa Amy Adams nel film Una proposta per dire sì ma non sai dove sbattere la testa per recuperane una simile?

Il rimedio si chiama I Saw it in e pare non abbia effetti collaterali, se non un considerevole assottigliamento del portafogli.

Si tratta infatti di un sito che scova i look cinematografici più bramati dal pubblico e ne rivela il pedigree: nome dello stilista, anno della collezione, prezzo, dove trovarlo…

Insomma, il vademecum di qualsiasi amante di moda e cinema!

Per le più gossippare, invece, calza a pennello Coolspotters.com, che rivela tutto quello che c’è da sapere sulle mise da copertina (sia di disco sia di magazine) di stelle come Madonna e Katy Perry.

Ma le armi da imbracciare per questa battaglia all’ultimo sangue con i V.I.P. sono tante: da SeenOn a InStyle, Hollywood non ha più segreti in materia di Fashion.

I Big si mettano il cuore in pace e si rassegnino a essere plagiati in tutto il mondo.
Gli rimane solo il detto popolare “l’abito non fa il monaco”, da adattare alla situazione con una più appropriata frecciata ai fan: “l’abito non fa il V.I.P.”