Topolino: dalla carta all'i-pad
Mr.Tech a fumetti
Dylan Dog: arriva l'indagatore dell'incubo

Nel 1986 usciva il primo numero di Dylan Dog, fumetto horror disegnato dal grande Tiziano Sclavi e pubblicato dalla casa editrice di Sergio Bonelli , decano del fumetto che ha creduto anche in storie come quelle di Tex Willer e Diabolik. Dopo 25 anni di carriera dell’eroe cartaceo WOW Spazio Fumetto di Milano, in collaborazione con Sergio Bonelli Editore e il Dylan Dog fans club, organizza la mostra: “Dylan Dog, 25 anni nell’incubo”.

L’esposizione propone un avvincente viaggio nella storia della testata e del personaggio, alla scoperta dei segreti più nascosti di ogni protagonista e degli autori, disegnatori e  sceneggiatori, con tavole originali, gadgets, memorabilia, manifesti cinematografici e ogni serie di “reliquia” che riguardi il fascinoso Indagatore dell’Incubo.

La mostra è suddivisa in tre sezioni, la prima dedicata al protagonista, alla sua storia editoriale e ai suoi autori, al mondo che lo circonda e alle avventure che ha vissuto. La seconda sezione ripercorre le tappe del grande successo che ha avuto nel nostro Paese, principalmente nei primi anni Novanta, mentre la terza offre uno spaccato di ciò che riguarda Dylan fuori dai confini nazionali.

Venerdì 7 ottobre alle 18.30 l’inaugurazione della mostra che si tiene al Museo del Fumetto di Milano , in via Campania 12 (02-49524744). A questo evento saranno presenti Stefano Boeri, assessore alla Cultura del Comune di Milano, Luigi Bona, direttore di WOW Spazio Fumetto, Luca Bertuzzi e Alberto Brambilla (curatori della mostra), Luigi Mignacco (sceneggiatore), Carlo Ambrosini (disegnatore), Giampiero Casertano (disegnatore), Giuseppe Montanari (disegnatore), Sergio Gerasi (disegnatore), Angelo Stano (disegnatore e copertinista), Roberto Rinaldi (disegnatore), Giovanni Freghieri (disegnatore), Paola Barbato (sceneggiatrice), Giovanni Gualdoni (curatore della testata Dylan Dog e sceneggiatore), Stefano Marzorati (relazioni esterne Sergio Bonelli Editore).