Scopri tutta la programmazione di Comedy Central
Leggi tutto su South Park
Crea il tuo avatar stile South Park

di Barbara Ferrara

Direttamente dalle Montagne Rocciose del Colorado, i quattro ragazzotti Stan, Kyle, Eric e Kenny, tornano più agguerriti e pungenti che mai con le loro nuove avventure. Fin dal loro esordio i due autori Matt Stone e Trey Parker con la loro serie politically (s)correct si sono scagliati contro tutto e tutti. Da Gesù Cristo a Maometto, da Obama a Saddam Hussein, da Scientology a Budda, dal Papa a Satana, senza sconti né remore. Nessuna esclusione di colpi a costo di reiterate censure o ancor peggio di minacce di morte, così come è drammaticamente accaduto al regista Theo Van Gogh assassinato perché colpevole di aver girato un film sul Corano e sulla violenza contro le donne islamiche.



Arrivati alla loro quindicesima stagione, i cinici protagonisti della serie, non perdono smalto, tutt’altro: entusiasmano i fan sparando a zero su tabù e sbeffeggiando a cuor leggero ogni sorta di ipocrisia e credenza. Mettendo insieme assassini, hippies, stupratori, ciccioni, gay, ebrei, cafoni, alieni, trans e santoni: i due dissacratori non perdono occasione per criticare ferocemente la cultura americana e non solo. E dopo il duetto firmato Paris Hilton-Hitler e la parodia amatoriale dello spot di Steve Jobs creata dai fan, sono in arrivo di nuovo Steve Jobs e poi il Royal Pudding di William e Kate con ricchi premi e cotillons annessi.



Divenuto un cartoon cult severamente vietato ai bambini, alla stregua dei Griffin e dei Simpson, South Park tra critiche e successi non sente assolutamente il peso degli anni e puntata dopo puntata non ne sbaglia una. L’appuntamento è ogni martedì su Comedy Central alle 22:30.