Guarda anche:
Pelle all'asta...e Romanzo Criminale si scopre buono
Per beneficenza all’asta le scarpe di "Ritorno al Futuro"
Lost: asta per i pezzi pregiati del film


di Federico Pozzi

Nessuna prova del DNA lo conferma visto la fragilità del reperto, ma il dente cariato che un dentista si è aggiudicato all'asta pare appartenere all'ex Beatles John Lennon. Ad assicurarlo è la famiglia di Dorothy "Dot" Jarlett, che lavorava come governante per il musicista nella casa di Kenwood a Weybridge. Il figlio della governante afferma che Lennon regalò il dente appena estratto a Dot, da dare alla figlia, che era una grande fan dei Beatles. La cifra pagata per questo reperto è stata di 19.500 sterline.

Ma questo non è il solo cimelio dell'ex Beatles pagato a peso d'oro. L'abito che John vestì nella copertina del disco "Abbey Road", un completo bianco disegnato da Ted Lapidus, fu venduto all'asta a 46.000 dollari e la giacca che usò in un servizio di "Life" del 1966 invece a 200mila sterline. Nella stessa asta di quest'ultimo cimelio di Lennon è stata venduta anche una giacca del re del Pop Michael Jackson, alla stratosferica cifra di 1,8 milioni di dollari.

Altro oggetto particolare messo all'asta è il leggio rotto di Kurt Cobain, venduto per una cifra non meglio definita. Molto curioso anche l'acquisto di una ciocca di capelli di Elvis Presley, risalente al 1958, quando il cantante era sotto le armi. Il cimelio è stato comprato alla modica cifra di 115 mila dollari. Tutti conoscono John Wayne ed "Il Grinta", ma forse pochi sanno che la famosa benda che l'attore portava nel film è stata venduta all'asta insieme a moltissimi altri suoi effetti personali, tra i quali il passaporto. Ogni pezzo è stato venduto ad una cifra che oscilla tra i 100 e i 50.000 dollari, soldi che sono andati alla lotta contro il cancro.

Poco tempo fa è stato messo all'asta anche un video hard di Marylin Monroe, risalente al 1946. Per avere questi sei minuti di girato qualcuno ha speso un milione di dollari. Non è il primo sextape della Monroe venduto per altro, anni fa ne era stato acquistato un altro alla cifra di un milione e mezzo di dollari. In Italia celebre è la vicenda dell'orecchino appartenuto al Dio del Calcio Diego Armando Maradona, acquistato all'asta dal calciatore del Palermo Fabrizio Miccoli, alla cifra di 25.000 dollari.