di Camilla Sernagiotto

Babbo Natale non può sbagliare quando capita ad altezza camino di un appassionato di cinema.

Niente vestiti, zero tecnologia, banditi i profumi: l’unica cosa che un cinemaniaco vuole trovare nella calza è il gadget del suo film preferito!

Chiunque abbia un amico che riesce a trascorrere intere serate a recitare a memoria le battute di Clerks o di Pulp Fiction, metta giù quel coupon per un week end di relax in una SPA (che a un vero nerd cinefilo farebbe meno piacere di un capodanno trascorso in casa da solo a riguardare tutta la saga de Il Padrino in blu-ray) e si prepari a riempire il carrello di ogni ben di Dio che arriva dritto dritto dal merchandise delle pellicole cult.

Tra pupazzetti bobblehead de Il Grande Lebowski, per avere il drugo in persona che muove la testa sul vostro cruscotto a ogni curva, guanti di Spiderman per non soffrire il freddo e t-shirt con disegnata la mitica slitta da neve Rosebud che nessun intenditore di cinema ha bisogno che qualcuno gli sottolinei da che pellicola proviene, gli addicted to movies quest’anno potranno davvero sbizzarrirsi scrivendo la letterina a Santa Claus.

E non si tratta dei soliti gadget triti e ritriti come la tazza, il portachiavi con locandina e il poster da attaccare nella propria cameretta, tutt’altro: stampi per fare ottimi nonché divertentissimi biscotti di Star Wars, giochi in scatola di Animal House per calarsi nella toga di Bluto e beauty case davvero particolari, come il set per un make up alla Edward Mani di Forbice

E se la targa del Bates Motel di Psyco, la bambolina voodoo di Hannibal Lechter e il portasigarette con disegnato il logo delle Red Apple (la marca di tabacco inventata da Quentin Tarantino e usata in ogni suo film) sono regali per adulti, c’è l’imbarazzo della scelta anche per far felici i più piccini.

Basta infatti una scatola di Lego del film Prince of Persia o una serie di Playmobil in edizione limitata Ghostbusters, et voilà: anche i figlioletti dei vari Paolo Mereghetti, Pino Farinotti e Morando Morandini in erba saranno pienamente soddisfatti la mattina del 25 dicembre.

Lo stesso dicasi per le bambine: tra ciondoli di E.T., vestiti di Arwen de Il Signore degli Anelli, Barbie in versione Gli uccelli di Hitchcock, cestini per la merenda di Sin City e portagioie di Twilight, la mattina di Natale vi sembrerà di essere finiti sul più grande set del mondo.