di Camilla Sernagiotto

Eccesso.

Questa è la parola d’ordine per entrare: perché si aprano tutte le porte di Hollywood, basta sfoggiare stravaganza e tanta faccia tosta.
Ma ovviamente la ricetta contempla un terzo ingrediente fondamentale: la fama, senza la quale è difficile accedere alle festicciole più in.

Essere V.I.P. non è facile, visto che gli occhi di tutti, il dito degli invidiosi e l’obiettivo dei paparazzi sono sempre puntati su di loro.
Per accontentare chi ama criticarli o chi adora parlare sempre e solo di loro, i divi da sempre optano per lo stile eccentrico.

E non parliamo di quello da ostentare alle feste più esclusive…

Da Paris Hilton a Lindasay Lohan, lo Star System in gonnella va pazzo per le mise originali da esibire nei club dal tramonto all’alba.

Si va dalle più sobrie paillettes di LiLo ai bizzarri cerchietti con orecchie da gattina tanto amati da Pixie Lott e si arriva poi alle tinte improbabili dei capelli di Katy Perry e Nicki Minaj.

Ma ci sono anche le borchie di cui si ricopre Lady Gaga prima di entrare in una discoteca, il mix di stili che Phoebe Price immancabilmente shakera quando vuole ottenere un outfit che non passerà inosservato, oppure i colori fluorescenti (per non dire “pugno in un occhio”) di tante starlette il cui fine è uno solo: scioccare.

C’è poi chi rimane fedele alla linea, vestendosi sia di giorno sia di notte con lo stesso inconfondibile stile: è il caso di Drew Barrymore, Party Girl tra le più scatenate che però ha attaccato da decenni gonnelline e top al chiodo, tirando fuori dall’armadio le sue adorate camicie Grunge abbinate a semplici T-shirt a tinta unita.

Sia che si scelga lo stile bizzarro, sia che si opti per quello indie o per quello minimal-chic, il motto che riecheggia a Hollywood è sempre lo stesso: “The Party Must Go On!”