di Camilla Sernagiotto

Tenete alla larga i bambini dalle opere dell’artista Patricia Waller, se non volete assicurare loro innumerevoli sedute di psicanalisi…

Le creazioni di pezza di questa scultrice sui generis che al posto di scalpello, marmo o legno usa stoffa, imbottiture, ago e filo sono infatti vietate ai minori di 14 anni: niente pornografia, ma violenza sì.

Da Hello Kitty che fa harakiri a Spongebob che potrebbe essere ribattezzato Spongebomb, vista la versione Kamikaze con giubbotto carico di esplosivi che ne da la Waller, i protagonisti delle favole animate con cui crescono i più piccoli fanno davvero una brutta fine.

Questi cartoni animati che siamo soliti vedere sorridenti, beati, sempre giovani e immortali diventano improvvisamente cartoni inanimati nel vero senso del termine: Bugs Bunny in una pozza di sangue, assassinato forse dalla concorrenza (Roger Rabbit?), Minnie a faccia in giù sull’asfalto dopo una caduta dal sesto piano, Winnie The Pooh con un cappio al collo…

E anche chi non ha ancora la parola “tragedia” stampigliata sopra la foto di un articolo nella sezione cronaca nera, non se la passa alla grande.
Vi ricordate di Ernie, il simpatico protagonista della serie animata Sesame Street?
Che effetto farebbe vederlo ubriaco perso a chiedere elemosina in mezzo alla strada, all’angolo di quella Sesame Street che per parecchie generazioni è stata celebre come per altre la Via Gluck?

Classe 1962, Patricia Waller è originaria del Cile ma vive da decenni a Berlino, suo quartier generale in cui partorisce queste immagini splatter che hanno come protagonisti (anzi: vittime) gli eroi dell’infanzia.

Gli unici Cartoon che non interesseranno mai l’artista sono quelli che già la fanno una fine del genere: Grattachecca & Fichetto, per esempio.
Per il resto, tutti possono diventare vittime nelle mani della Waller, che sta diventando la Dexter dei cartoni: una serial killer creativa e originalissima che sembra leggere nel pensiero gli adulti (quante mamme che spendono interi stipendi in cartelle, quaderni, pigiamini e peluche di Hello Kitty vorrebbero finalmente dare una lezione a quella gattina che le sta spennando?)

Grande Puffo, Snoopy, Pippo e Paperino, vi conviene guardarvi le spalle: la furia di Patricia Waller non si fermerà.