di Camilla Sernagiotto

È giunto il grande momento, la valigia è già sul letto mezza piena e il biglietto aereo per Londra è sul comodino.
Per tutti quei fanatici di Olympic Games che tra poco voleranno in direzione Big Ben, ecco un vademecum per riempire gli spazi tra una gara e l’altra.
Visto che London offre di tutto e di più e soddisfa ogni palato, perché non gustarsela appieno tra un appuntamento olimpico e l’altro?
Ecco una lista di must to visit nelle pause, da seguire alla lettera se si vuole tornare soddisfatti non solo delle Olimpiadi, ma anche della stupenda cornice in cui quest’anno si svolgeranno.

- Madame Tussauds Museum: il famoso museo delle cere in cui farsi un autoscatto abbracciati a Madonna o Lady Gaga attira da sempre grandi e piccini. Da non perdere per gli amanti del kitch ‘n’ pop!

- Abbey Road: siete affetti da beatlesite acuta? Allora queste strisce da attraversare sono il rimedio per voi: si tratta di quelle che calpestarono nel 1969 John, Paul e compagnia bella. Più che rimedio, acuirà gli effetti della vostra malattia…

- Sticky Fingers: tra Beatles e Rolling Stones secondo voi non c’è gara? Siete cultori della linguaccia più famosa del Rock? Allora non potete fare una capatina nel locale-museo aperto da Bill Wyman, ex bassista degli Stones che ha riempito un risto-pub di memorabilia e gadget degli altri Fabolous Four.

- Street Art Alternative London Tour: per gli amanti di graffiti e arte da strada, questo viaggio attraverso le varie immagini che decorano muri e mattoni di Londra è davvero imperdibile!

- Beatles Store London: per chi ai gadget venduti da Bill Wyman preferisce tazze con sottomarini gialli e spille con facce da bravi ragazzi. Sì: quei bravi ragazzi…

- Portobello Road: un must to visit per gli amanti dello shopping low cost e delle stramberie hippie.

- Camden Town: un mercatino da non perdere in cui si può rimediare facilmente un buon tatuaggio, un piercing sicuro e tanti dischi che credevate non si trovassero più nemmeno nei mercatini d’antiquariato o addirittura su eBay…

- London Dungeon: il museo degli orrori in cui farsi una bella ripassata delle efferatezze firmate con il sangue da Jack lo Squartatore.

- Tate Modern: gli addicted to arte contemporanea potranno gustarsi la Artists’ Room il cui potpourri di Damien Hirst li manderà in visibilio.

- Speakers’ Corner a Hyde Park: è un luogo cult che abbiamo visto in innumerevoli film. Non perdetevi le previsioni apocalittiche di tanti presunti veggenti!

- Piccadilly Circus: come non farci un salto? Sarebbe un sacrilegio!

- Harrods: perdetevi nei meandri del paradiso del consumismo di lusso…

- Westminster Abbey: per tutte quelle che hanno pianto vedendo Kate Middleton in bianco pronta a pronunciare il fatidico “yes” proprio su quest’altare.

- London Eye: la ruota panoramica altamente (in tutti i sensi) vietata a chi soffre di vertigini.

- Big Ben: l’orologio più famoso del mondo è comodamente consultabile dalla ruota panoramica. Sempre che non abbiate gli occhi chiusi dalla paura di cadere nel vuoto…

- Kensington Gardens: per i green victim che non conoscono il detto “verde dalla rabbia” ma solo “verde dalla gioia”.

- Buckingham Palace: un salutino alla Regina è d’obbligo, visto che siete a casa sua. Non facciamoci riconoscere come sempre risultando cafoni e maleducati!