Prendete l’attrice del momento, che con il suo esplosivo fascino retrò sta spopolando sul grande schermo, passando con nonchalance dal puro cinema d’autore al mainstream. Aggiungete il più talentuoso dei registi europei di genere, recentemente transitato oltreoceano, i cui film sono tra i pochi per cui valga ancora la definizione di cult. Mixateli con una delle più prestigiose griffe del mondo: il cocktail che ne risulta è l’elegante e patinatissimo spot della nuova fragranza by Yves Saint Laurent.

Lei è Jessica Chastain, l’incarnazione della Grazia nel film di Terrence Malick The Tree of Life, l’intrepida detective di Le paludi della morte, presto eroina nel gangsteristico Lawless e nell’horror Mama: il perfetto incrocio tra la sensualità esplosiva di Rita Hayworth e lo charme aristocratico di Grace Kelly. Lui è Nicolas Winding Refn, geniale danese specializzato in vibranti noir a tinte forti, che ha conquistato Hollywood con il violento e iper-romantico Drive.

Niente sangue e toni cupi, però, per la nuova collaborazione di Refn con il mondo della pubblicità (dopo uno spot Gucci con Blake Lively): solo sprazzi di colore viola, una Chastain più sexy ed elegante che mai, un’asta in un palazzo d’epoca come scenario e le note di Selah Sue in sottofondo. C’è anche un tocco d’Italia: il profumo porta il nome di Manifesto e il bel tenebroso che divide la scena con la diva ha il volto del nostro Sergio Múñiz, modello e attore spagnolo da tempo “adottato” dallo showbiz nostrano.