di Camilla Sernagiotto

Chiunque ce l’ha nel sangue, anche quello che alle feste giura e spergiura di essere negato.
Si tratta del ballo, una delle più grandi passioni artistiche dell’uomo assieme al canto.

Aspettando che Bobo Vieri e Marco Delvecchio ci accompagnino in un’eccitante viaggio attraverso i luoghi in cui sono nati i vari tipi di danza, ecco un potpourri di tutte le dichiarazioni d’amore che l’uomo ha fatto fino a oggi a lei, la sua grande amata: la dance.

Così non arriveremo impreparati al 18 aprile, la data fatidica in cui incomincerà su Sky Uno HD l’attesissimo Bobo e Marco – I Re del ballo.
In una miscellanea di film, eventi e serie tv basati sul dancing, non si può non citare un telefilm come Glee, che del ballo fa proprio la sua missione.
Missione che coincide con quella del professor Will Schuester,  intenzionato a riportare in auge il cosiddetto glee club, il gruppo di canto e ballo appunto. E ce la farà egregiamente…

Ma Glee è solo una stella luminosissima dell’enorme costellazione di serie televisive che narrano di protagonisti sulle punte: da Enchant a Paso Adelante, da Smash a Non smettere di sognare, il piccolo schermo ha celebrato in ogni salsa il suo amore viscerale per la danza.
E in questo amarcord ballerino, come si fa a non citare il capostipite di questi telefilm? Quello che appassionò un’intera generazione di aspiranti cantanti-ballerini (ormai ultraquarantenni), ossia Saranno Famosi.



Il successo di Fame – Saranno Famosi fu tale che dalla sua costola nacquero ben due film, uno cult diretto nel 1980 da Alan Parker e un remake del 2009 firmato dal regista Kevin Tancharoen.

Ma oltre agli innumerevoli film e telefilm che negli anni sono spuntati (e continueranno a farlo) come funghi, da notare bene è anche il fenomeno di dancing spontaneo (o presunto tale) che va sotto quell’etichetta oggi così in voga di flashmob.
Da ormai un decennio (il primo flashmob risale infatti al 2002) ballerini professionisti, ballerini della domenica, comuni mortali, appassionati e curiosi tendono a riunirsi in luoghi comuni per incominciare a ballare all’improvviso in mezzo alla folla attonita.

E questi sono o non sono indizi lampanti di un’epidemia di ballo acuto che si sta diffondendo in tutto il mondo alla velocità della luce?
Se guardandoli vi verrà voglia di tenere il ritmo con il piedino o ancheggiare, avrete la risposta che stavate cercando.