Dal prossimo 15 aprile DeASapere HD sarà per un mese visibile anche sul canale 131 di Sky per tutti i clienti con Decoder HD

Quando ci si imbatte in un'opera di Leonardo Da Vinci, che sia un suo dipinto o una sua invenzione, non si può che rimanere stupiti davanti all'arditezza della sua mente. Si parla per Leonardo, non a sproposito, di genio. Parola forse abusata, ma che trova una sua giustificazione palpabile nelle opere che di lui sono giunte fino a noi. Di conseguenza la vita di Leonardo è stata sezionata, indagata fino all'estremo alla ricerca dei tanti misteri che aleggiano ancora attorno alla figura del genio toscano.

In occasione dell'esordio il 22 aprile (alle 21.50) della nuova serie Fox "Da Vinci's Demons", lunedì 15 aprile, e per celebrare l'anniversario della nascita di Leonardo da Vinci, alle 21.10 in simulcast Sky 3D e DeASapere HD trasmetteranno in esclusiva il docufilm I segreti di Leonardo - Nella mente di un genio (replicato poi il 22 aprile alle 23.00, in coda all'esordio della serie Fox). Si tratta di un viaggio multidimensionale, introdotto dall'attore Filippo Nigro diverso da qualunque altro documentario visto finora, su Leonardo. Da Vinci aveva concepito un'incredibile varietà di strumenti avanzati secoli prima che essi fossero realmente costruiti, e raccolse tutte le sue idee in un libro, il Codex Atlanticus. 6000 pagine del Codice sono ancora esistenti e sono preziosamente custodite nella Biblioteca Ambrosiana di Milano. Per la prima volta le telecamere sono state ammesse dentro l'alcova a filmare le pagine del Codice. Il risultato è uno straordinario viaggio che approfondisce la genesi e la creazione delle invenzioni di Da Vinci, seguendole mentre prendono vita e si animano grazie alle più avanzate tecnologie 3D.

Il documentario ripercorre e approfondisce le numerose discipline che Leonardo studiava (ingegneria militare, anatomia, pittura, ecc.), e che rappresentavano le sue "ossessioni", partendo dal Codice Atlantico sino a scoprire i segreti delle sue due opere più importanti, L'ultima cena e La Gioconda. Di Leonardo rimangono soltanto 21 dipinti, ma ben 6.000 pagine di appunti privati custoditi nella Biblioteca Ambrosiana. La più ampia collezione esistente da cui emergono passione, ossessione, riflessione, ambizione, filosofia, frustrazione e genio. Un grandissimo archivio della mente di Leonardo, prova tangibile di come fosse intenzionato a capire sempre di più il mondo che lo circondava. Insomma un viaggio magico attorno a quel lontano uomo del Rinascimento che più di ogni altro ha saputo imporre un modello nuovo all'arte, allo studio della natura e alla scienza in generale.