di Marco Agustoni

Nel loro tour alla scoperta dei ritmi più popolari, Bobo & Marco, alias i Re del Ballo, stanno per toccare un'altra meta magica, ovvero Santo Domingo. Il viaggio di Vieri e Delvecchio alla scoperta di merengue e bachata sarà al centro della nuova puntata in onda su Sky Uno, ma se per caso voleste imitarli e partire alla volta della Repubblica Dominicana, ecco qualche consiglio per vivere la vacanza al meglio.

La capitale - Santo Domingo, capitale della Repubblica Dominicana, è una città caotica ma affascinante. Se non ci si fa intimorire dai cavi della luce che penzolano a ogni angolo di strada e dalla guida spericolata dei locali, può offrire numerosi spunti interessanti, sia che vogliate fare shopping di sigari e rum (vedi sotto), sia che vogliate girare per gli edifici in stile coloniale che impreziosiscono il centro della città. Non per niente, si tratta del più antico insediamento europeo di tutte le Americhe. La cattedrale di Santa María la Menor, l'Alcázar de Colón (primo castello d'America, nonché abitazione di uno dei figli di Cristoforo Colombo) e il monastero di San Francisco costituiscono alcuni dei monumenti più interessanti da visitare.

Resort vs spiagge deserte - Molti turisti visitano la Repubblica Dominicana, la metà più ricca dell'isola di Hispaniola, più che altro per il mare. Se preferite i resort dotati di ogni comfort, non avrete problemi a trovarne, soprattutto dalle parti di Boca Chica o Punta Cana. Ma il nostro consiglio è di fuggire i litorali affollati per andare in cerca delle spiagge incontaminate che ancora si trovano, magari al prezzo di qualche ora di viaggio in più, in giro per il Paese. Ad esempio partendo dalla cittadina di Samanà (e lasciandosela subito alle spalle) per girare l'omonima penisola alla scoperta di località come Las Terrenas, attorno alla quale è possibile trovare dei punti davvero paradisiaci.

Natura
- Riassumendo quanto detto sopra: bando alla pigrizia da tour operator, muovetevi in autonomia a caccia delle vere perle dominicane. Il che significa anche abbandonare la convinzione che la Repubblica Dominicana sia solo mare. Tra montagne e foreste, infatti, potete trovare una serie di scenari davvero notevoli, tra cui il lago salato (e selvaggio) di Enriquillo, situato vero il confine con Haiti, popolato da coccodrilli e sede di un suggestivo parco naturale.

Mezzi di trasporto - Ci sono i taxi, ovviamente. Ci sono gli autobus tradizionali (per questi, vi rimandiamo al prossimo paragrafo). E poi ci sono le guagua, pittoreschi pullmini che non hanno stop fissi, ma si fermano ovunque, su richiesta, e che soprattutto vengono stipati fino all'inverosimile. Per quanto viaggiare a bordo di uno di questi trabiccoli possa costituire un'esperienza davvero... particolare, se volete vivere davvero l'atmosfera dominicana può essere divertente, oltre che economico, mettersi almeno una volta a bordo strada e fermarne uno agitando il braccio, per poi farsi largo tra i passeggeri alla ricerca di un posto dove incastrarsi dentro uno di questi Tetris semoventi.

Aria condizionata
- L'isola di Haiti è, come tutti i Caraibi, piuttosto calda. Ma non fatevi trarre in inganno, portando con voi solo canotte e pantaloncini. Gli abitanti del posto, infatti, vanno letteralmente pazzi per l'aria condizionata, e lo dimostrano regolandola su temperature polari. Può quindi capitare di rimanere stroncati da sbalzi termici di decine di gradi nell'entrare in un negozio, oppure di dover affrontare lunghi viaggi in pullman che sembrano più che altro celle frigorifere. In molte occasioni, una felpa o un golfino possono salvarvi la vacanza.

Sigari e rum - I sigari della vicina Cuba sono sicuramente più rinomati. Ma anche i dominicani hanno i loro fan, tanto da figurare tra i migliori al mondo. Per averne riprova, è sufficiente entrare in una delle numerose sigarerie artigianali e curiosare mentre i lavoratori arrotolano a mano le foglie di tabacco. E ovviamente testare i prodotti in prima persona. Lo stesso si può dire del rum, buono e per i nostri standard piuttosto economico. Prima di tornare a casa, controllate i limiti per il trasporto degli alcolici e comprate qualche bottiglia come souvenir.

Detto questo, non ci resta che raccomandarvi di dotarvi di una buona guida, rispettare le comuni precauzioni di viaggio e soprattutto di godervi la vostra vacanza. E se nel frattempo volete trarre ispirazione da Bobo & Marco, li potete seguire nella loro avventura dominicana su Sky Uno.