di Fabrizio Basso

E' la festa degli innamorati. E' il 14 febbraio. Uno dei dilemmi è la musica. Perché sulla cena ci si può affidare a uno dei tanti siti, a partire da quello di Masterchef, sull'abbigiamento ci si può consigliare con un amico o una amica, ma sulla musica bisogna fare da soli. Noi abbiamo chiesto per voi qualche cosniglio a Remo Anzovino, uno dei pianisti più creativi degli ultimo anni. E' prima di tutto un amico. E' il Bubka della tastiera perché ogni volta che i polpastrelli la sfiorano per chi arriva dopo è sempre più difficile raccontare qualcosa di nuovo. Lui alza l'asticella, sempre. Basta ascoltare il suo ultimo lavoro, "Vivo": brani come "Natural Mind", "9 ottobre 1963 (Suite for Vajont)" e "Tabù", quest'ultimo un capolavoro assoluto, sono di stile superiore. Gli abbiamo chiesto di raccontarci cosa ascoltare ma anche consa non ascoltare, anche solo per quelle 24 ore. Ecco le sue scelte.

Brani da ascoltare a San Valentino di Remo Anzovino

Afrodite: l'incanto dell'incontro con qualcosa di grande e che ha la fisionomia di un essere umano vale da solo il pezzo di vita che ci passerai insieme
Musica per due: l'attrazione fisica è la dinamo
Tregua, per fare pace
Amante,  non c'è cosa più struggente che desiderare di ballare un tango al buio, con il giradischi che va, mentre fuori piove
Specchio, un accessorio che non dovrebbe mancare in nessuna camera da letto.

Brani da non ascoltare a San Valentino di Remo Anzovino che pur essendoci molto affezionato, eviterebbe di suonare per 24 ore
Tempo Tempesta musica troppo carica di nuvole, spesso annunciatrici di cattivi presagi
Metropolitan troppe tentazioni in una città. La città può rappresentare l'emblema dell'artificio umano, dell'artefatto, generalmente in contrasto con la naturalezza e spontaneità di un sentimento come l'amore
Impair trasgressione, descrive sporco della vita, parla delle situazioni irregolari, vero contrapposto dell'amore di coppia, perfettamente regolare e bilanciato
Giostra perché necessariamente si scende. È un momento di estrema euforia, ma pur sempre breve e ripetitivo
No Smile per San Valentino più adatto Smile di Chaplin, un sorriso, infatti non tutti sono in grado di percepire l'amore non dichiarato, non espresso)

Composizioni da ascoltare a San Valentino
FREDERIC CHOPIN, Fantasia-Improvviso in Do diesis minore
BILL EVANS, My Foolish Heart
RYUICHI SAKAMOTO, Merry Christmas Mr. Lawrence
MAURICE RAVEL, Adagio (secondo movimento concerto in sol)
CLAUDE DEBUSSY, Clair de Lune

Composizioni da non ascoltare solo a San Valentino
ERIK SATIE, Gymnopédie
MAURICE RAVEL, Pavane pour une infante défunte
LUCA FLORES, How far can you fly
FIORENZO CARPI, Tema del film “Incompreso” di Luigi Comencini
MODEST MUSSORGSKY, Quadri da una esposizione

Canzoni da ascoltare a San Valentino
ELTON JOHN, Your Song
LEONARD COHEN, Chelsea Hotel #2
EXTREME, More than words
VINICIO CAPOSSELA, Ovunque proteggi
LUCIO DALLA, Cara

Canzoni da non ascoltare solo a San Valentino
BRIAN ENO, By this river
PINK FLOYD, Don't leave me now
LEO FERRÈ, Avec le temps
LUIGI TENCO, Vedrai vedrai
PIERO CIAMPI, Tu no