di Eva Perasso

V come vendetta, e ancora, V come voodoo (o vudù): le due parole viaggiano spesso a braccetto, e richiamano nell'immaginario la rivalsa per un torto subito, che sia da parte di un nemico, di un ex amico o... di un ex innamorato. La bambolina vudù, strumento da riempire di spilloni per torturare a distanza il malcapitato responsabile del danno nei nostri confronti, è anche la protagonista di storie fantastiche al cinema, uno su tutti, Capitan Jack Sparrow alias Johnny Depp in Pirati dei Caraibi 4, “punzecchiato” dall'esercito di zombie di Barbanera. Ma più di tutti, questa magia nera viene utilizzata, quasi sempre in modo scherzoso, per vendicarsi di un innamorato o di una innamorata che ci ha respinto, tradito, deluso.

Una bambolina a forma di ex - Ecco perché dai negozietti più strani e creativi dell'underground londinese arriva una bambola speciale per un San Valentino alternativo: permette proprio di riversare l'aggressività e la rabbia sull'ex amore, esattamente nel giorno in cui avremmo tanto voluto festeggiare a lume di candela. Con lui/lei, che ora non c'è più. E allora come rovinare il San Valentino al vecchio amore che ci ha traditi? Le opportunità di sofferenza sono almeno cinque: cinque come le frasi che potremo scrivere sul corpo della bambolina e che, come racconta la magia nera, se punte con aghi speciali creeranno una connessione tra l'amato/odiato e la bambola stessa, facendo sì che quel che gli (o le) abbiamo augurato diventi subito realtà.

Un lembo di tessuto e una foto - Per costruire la propria bambola è necessario collegarsi al sito “Voodoo your ex”, gestito da una società di giovani creativi dell'East London, The Last Tuesday Society, mandare una foto dell'amato/a, che verrà ritagliata e posizionata sulla testa della bambolina, se possibile inviare un pezzo di tessuto ritagliato da un suo vestito, magari rimasto nell'armadio e non restituito, scegliere poi come vogliamo che la bambola venga rivestita (denim? Cotone? Lana?) e infine elencare le cinque cattiverie che gli o le auguriamo. Per circa 20 sterline, pari a 24 euro, è possibile ritirare l'opera ultimata e gli spilloni d'ordinanza o nel negozietto che ha aperto per l'occasione a Londra o ancora farselo spedire a casa.

Con i peggiori auguri - Ma cosa augurare all'amante che ci ha tradito e lasciato? Per chi è a corto di idee, gli autori delle bambole hanno già pensato a tutto, e offrono una serie geniale e irriverente di proposte. Si va dal far perdere la squadra del cuore per gli appassionati di sport, al far perdere tutti i follower su Twitter per i maniaci dei social; dall'augurare impotenza o flatulenza eccessiva, a una bella emicrania, gotta, o problemi alla prostata per chi anela a sofferenze fisiche, anche se per fortuna non è possibile augurare la morte di nessuno; fino alle pene più lievi, come una multa per eccesso di velocità o un mal di denti.

Il ballo in maschera - E una volta che la bambola, caricata delle peggiori sciagure e armata di spilloni è tra le nostre mani, i creativi londinesi hanno pensato anche a un rito collettivo per la notte di San Valentino. Chi vuole e non ha cene a due a cui partecipare, può infatti andare sempre a Londra al ballo in maschera di San Valentino, dedicato alla luna piena, portando con sé la bambolina voodoo, gli spilloni, e partecipare a un liberatorio rito propiziatorio collettivo.