di Eva Perasso

Non l'avrai mangiato davvero? “You did not eat that”? Ecco il nuovo tormento in tema cibo e linea di inizio estate: un account e un tag su Instagram per proporre foto di cibi esageratamente calorici, grassi, fritti, insalubri e terribilmente pericolosi per il girovita. Tutti – dagli hamburger grondanti alla cioccolata, passando per panzerotti, pizze sovraccariche di guarnizioni e dolci rigonfi di panna e creme – in posa, in mano o sotto i denti di belle ragazze, magre e in forma, talvolta in bikini, dunque un accoppiamento poco credibile tra chi alla linea tiene particolarmente e il frutto del peccato... di gola.

Uno degli ultimi scatti proposti dall'account @youdidnoteatthat



L'idea è di una ragazza che desidera restare anonima, con un passato decennale nel mondo della stampa di moda, che racconta al New York Magazine come è nato il progetto: “Un mese fa ho visto una dozzina di blogger scattare foto davanti a un piatto di macarons e agli occhiali da sole lì accanto. Poi se ne sono andate senza nemmeno mangiarli”. Da lì l'idea: far uscire allo scoperto, pubblicandone le foto, tutte quelle ragazze (blogger, star di Instagram, fotomodelle e così via) che si mettono in posa con delizie culinarie senza poi assaggiarle. Nei panni di golose gourmand, finte turiste, bellezze da spiaggia, ce n'è per tutti i gusti, e a tutte si potrebbe dire: ma non l'avrai mangiato davvero? La loro risposta onesta, nemmeno a dirlo, è no.

Modella in spiaggia e hamburger intonso dopo ore di scatti.



La bocca? Nemmeno si appoggia al panino.



Il bersaglio di questo progetto sono soprattutto le modelle e i servizi di moda in cui il cibo c'è... ma non si tocca.



Dalla provocazione dell'account su Instagram (che è piaciuto ed è divenuto virale, superando rapidamente i 100mila follower sul social network fotografico) è nato e si è diffuso anche un tag, più casereccio, dallo stesso nome: sotto #youdidnoteatthat si trovano ormai quasi settecento scatti, in puro stile #foodporn, dove alle bellezze dai finti peccati di gola si mischiano foto di veri attentati alla linea, questa volta, si presuppone, poco prima di venir divorati da chi li ha ordinati o cucinati.

Churros con cioccolato: uno scatto con tag #youdidnoteatthat



Tacos di pesce: questa volta la proprietaria dell'account su Instagram... l'ha mangiato davvero.



Le fashion blogger prese di mira da @youdidnoteatthat si sono risentite molto e alcune hanno bloccato l'account, aumentandone però in questo modo il successo. Non è la prima volta peraltro che un progetto legato al cibo, nato scherzosamente, fa arrabbiare molti utenti: nei mesi scorsi era stata la volta di WWEOT, Women Who Eat on Tubes, donne che mangiano in metropolitana, un Tumblr e gruppo Facebook che metteva alla gogna chi – di sesso femminile - invece mangiava sul serio, il più delle volte cibo spazzatura, seduta sulla metropolitana di Londra. Per ogni scatto pubblicato, spesso senza il permesso della persona spiata, veniva anche inserita l'ora, il giorno, la stazione della metro più vicina.