Il tenore italiano più famoso al mondo torna sulla scena discografica il 21 ottobre, con due nuovi, attesissimi album di musica classica, dove ripercorre alcuni dei momenti più alti del repertorio operistico. Da un lato, le arie più emozionanti tratte da “Rigoletto”, “Il trovatore”, “La traviata”, “La Bohème”, “Manon Lescaut”, “Tosca”, “Pagliacci”, “Cavalleria Rusticana” e da molti altri capolavori senza tempo, risplendono in un’appassionante selezione, grazie all'interpretazione di Andrea Bocelli. Dall’altro, finalmente disponibile, l’incisione della “Manon Lescaut”: cimento recente che lega il timbro inimitabile del celebre cantante al capolavoro giovanile di Giacomo Puccini, apoteosi operistica dell’amore e della passione sensuale. In uscita dunque, contemporaneamente, domani in Italia e in oltre 56 paesi, “Opera: The Ultimate Collection” e “Manon Lescaut di Giacomo Puccini”.

Un grande ritorno per il tenore che con ‘Opera: The Ultimate Collection’ vuole omaggiare il suo primo vero grande amore. “Questo disco è, per me, uno scrigno di meraviglie – ha affermato Andrea Bocelli – è la mia selezione ideale, sono i brani che più amo, da sempre, che più mi hanno commosso e infuocato, regalandomi uno stato di sana esaltazione. Mi piace particolarmente l’idea di poter condividere le mie predilezioni, e divulgare quella musica che mi dà gioia e che quotidianamente mi aiuta ad affrontare la vita con serenità”.   “Opera: The Ultimate Collection” presenta prestigiose collaborazioni – dal basso-baritono Bryn Terfel al soprano Barbara Frittoli, dal Maestro Zubin Metha a Myung-Whung Chung e Placido Domingo – e vanta l’accompagnamento delle più importanti orchestre del mondo tra cui la The Israel Philharmonic Orchestra, l'Orchestra e il coro del Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania, la Orchestre Philharmonique de Radio France, l'Orchestra Sinfonica e Coro di Milano Giuseppe Verdi.