Il giorno della Memoria è un giorno di riflessioni che passa anche attraverso le immagini. Ecco le proposte du Diva Universal, History Channel, Sky Arte e Nationl Geographic Channel.

Diva Universal celebra la Giornata della Memoria (27 gennaio 2015) con l’esclusiva Prima TV del documentario Premio Oscar® 2014 The Lady in Number 6: Music Saved My Life sulla vita della pianista Alice Herz-Sommer scomparsa a febbraio 2014 all’età di 110 anni. Inoltre, per l’intera giornata il Canale ha preparato una programmazione dedicata, con quattro documentari a tema della serie Donne nel Mito e il film Il Coraggio di Irena Sendler con Anna Paquin, il premio Oscar® Marcia Gay Harden e Michelle Dockery. L’appuntamento con il documentario The Lady in Number 6 è il 27 gennaio alle 21.00. Questo documentario, premiato lo scorso anno con l’Oscar®, narra la vera storia di Alice Herz Sommer, la pianista più anziana sopravvissuta all’olocausto. Alice era nata a Praga dove aveva conosciuto lo scrittore Franz Kafka e altri artisti dell’epoca. Durante la Seconda Guerra Mondiale venne confinata nel campo nazista a Theresienstadt, al quale sopravvisse grazie al suo talento musicale. Nel marzo del 1949 emigrò in Israele dove lavorò come insegnante di musica a Gerusalemme. La programmazione sarà inoltre arricchita dal film biografico Il coraggio di Irena Sendler e da quattro documentari della serie Donne nel Mito dedicati ad altrettante donne che impersonano il monito del "Non dimenticare". Le donne nel mito sono Ada Ascarelli Sereni, Luciana Nissim Momigliano, Anna Frank e Rita Levi Montalcini

History Channel martedì 27 gennaio dalle ore 6 alle 24 propone la maratona Shoa, per non dimenticare. L’intera giornata di martedì 27 gennaio sarà dedicata al ricordo di tutte le vittime dell’Olocausto. La programmazione speciale parte alle 6 e prevede una serie di documentari che con angolature differenti racconteranno la pagina più nera della Seconda Guerra Mondiale. La maratona culminerà alle 21 con il documentario in prima visione assoluta Gli apostoli di Hitler. Quando pensiamo ai nazisti più spietati, il primo nome che ci viene in mente è Adolf Hitler. Ma Hitler non avrebbe potuto fare tutto da solo. Le atrocità del partito nazista hanno richiesto una vasta rete di menti criminali: dall’élite intellettuale che legittimava le idee di Hitler ai pubblici ufficiali che eseguivano i suoi ordini senza scrupoli, passando per i criminali di basso livello che si occupavano del “lavoro sporco”. Chi erano queste persone? Che cosa hanno fatto? Come hanno fatto a diventare così? E quali possono essere considerati malvagi come o forse ancora più dello stesso Hitler? La giornata si chiuderà alle 22 con lo speciale Olocausto: la fabbrica del male: dalle prime persecuzioni all’annientamento finale, ripercorriamo le diverse fasi dell'Olocausto. Gli esperti spiegano come sia stato possibile realizzare la distruzione sistematica di milioni di persone. Lo speciale mostra anche i disegni tecnici originali di una delle costruzioni più raccapriccianti della storia, Auschwitz, e illustra i metodi dietro la follia dell'Olocausto, una tragedia che non dovrebbe mai essere dimenticata.

Sky Arte a sua volta ha una programmazione speciale in occasione della Giornata della Memoria. Per altro il 27 gennaio ricadono i 70anni dall’ingresso ad Auschwitz dell’Armata Russa. Questa la nostra programmazione: ore 18.50 Hollywood e l'olocausto, ore23.05 Extra Art - L'ultimo degli Ingiusti (produzione originale: intervista a Claude Lanzmann realizzata per Sky Arte da Francesco Castelnuovo) e ore 23.50 L'ultimo degli Ingiusti (documentario del regista Claude Lanzmann)

National Geographic Channel Giovedì 29 alle 20.55 propone Lager: in fuga dalla morte. Mentre martedì 27 la programmazione prevede dalle 19.55 alle 22.55 Nazisti intercettati e Apocalypse. L'ascesa di Hitler