Oggi esistono oltre cento miliardi di creature volanti, dal colibrì ai coleotteri, dai pipistrelli alle bizzarre lucertole alate. Una varietà sterminata in cui perdersi e verso cui la curiosità di sir David Attenborough si è rivolta quando ha deciso di approfondire l’evoluzione del volo. Da qui nasce “Alla conquista dei Cieli con David Attenborough”, una serie di 3 episodi  che Sky 3D (canale 150) propone in prima visione da domenica 15 marzo, alle ore 21.00, in contemporanea in Alta Definizione su Nat Geo Wild HD (canale 409). I tre episodi saranno disponibili anche su Sky On Demand e su Sky Go.

In questa nuova serie, Attenborough viaggia attraverso il tempo per svelare la straordinaria storia di 300 milioni di anni di evoluzione: dai primi esemplari preistorici volanti, all'enorme varietà di aeronauti che popolano i nostri cieli oggi. Solo ora, grazie al 3D e alle più recenti tecniche di computer grafica, di ripresa ad alta risoluzione e all'analisi scientifica più all’avanguardia, si possono rivelare i meccanismi fisici che regolano il volo, consentendo ad alcune specie animali di sfidare la gravità.

Dopo aver vinto dieci premi internazionali nel 2014 per la produzione “Una Notte al Natural History Museum” - tra cui premio BAFTA per il miglior documentario  e i premi a Jackson Hole, Wildscreen dell’associazione emittenti internazionali (AIB) - il team di “Alla conquista dei Cieli” si afferma come leader mondiale in fatto di documentari 3Dche nel corso degli ultimi cinque anni ha realizzato  ben 7 progetti in 3D di conclamato successo con il noto naturalista, tra cui: “ Dinosauri Alati”  vincitore del Premio BAFTA, “Nel regno segreto delle piante” e “Micromonster 3D”, entrambi nominati al BAFTA. Tutti  e 7 i documentari  di Attenborough in 3D sono solo su Sky 3D.

Questo nuovo progetto, è il più spettacolare. E, a detta dello stesso Attenborough, «il più ambizioso tra i sette film che ho fatto in 3D Abbiamo iniziato quando la tecnologia era piuttosto rudimentale: per trasportare la telecamera servivano quattro persone e ci volevano 45 minuti per cambiare una lente. Finalmente siamo riusciti a fare adesso una serie che  mette a frutto ogni lezione e tutte le tecniche  che abbiamo imparato».

Per affrontare questa nuova sfida, il team ha utilizzato telecamere 3D all'avanguardia, riprese ad alta risoluzione e creato spettacolari immagini CGI per poter dare allo spettatore la sensazione di appartenere ad un mondo aereo stupefacente. Dalle foreste pluviali del Borneo, alla Cina, agli aridi canyon della Spagna fino alle foreste pluviali dell'Ecuador, passando per i cieli di Roma con le riprese delle drammatiche battaglie del più veloce animale della terra: il falco pellegrino. Questa serie, abbraccia il mondo e viaggia attraverso il tempo per esplorare l'emozionante e sorprendente storia di come alcune specie animali siano arrivate alla conquista dei cieli.

L’appuntamento con l’affascinante viaggio Alla conquistata dei cieli con David Attenborough è da domenica 15 marzo, alle 21.00, in prima visione su Sky 3D e su Nat Geo Wild HD.