Per generazioni intere, I monti Appalachi sono stati il luogo con più avvistamenti di creature misteriose di qualsiasi altro posto negli Stati Uniti. Ora, un team di coraggiosi cacciatori sta cercando di identificare queste creature sconosciute che considerano le montagne la loro casa. Dall’uomo lupo del Kentucky, al demone lucertola, fino al leggendario uomo-falena, riuscirà questo gruppo di abili avventurieri a seguire la scia di indizi e provare l’esistenza di questi mostri una volta per tutte?

Il cacciatore John Tice è uno dei protagonisti di Mountain Monsters (in onda 7 Aprile al 26 Maggio, ogni Martedì alle 22.50 su Discovery).

Ecco la sua esperienza di cacciatore di Mostri

Ci può raccontare di qualche suo incontro con questi mostri leggendari?
T: Sono andato a caccia del mostro Wampus per anni ma ho avuto ogni tipo di incontro. Abbiamo incontrato un bigfoot, il drago sputafuoco Pocahontas e il gatto della morte Cherokee. Spesso arriviamo in fondo alle indagini molto velocemente e ci riusciamo perchè abbiamo grandi testimoni, facciamo affidamento interamente su di loro.

Chi è il testimone più interessante che hai incontrato?
T: Direi Shoeless Terry. Arriva dal West Virginia ed è..un chupacabra? Comunque, una persona che non indossa mai le scarpe..mai!

E qual è la più spaventosa esperienza che ti è capitata durante la caccia?
T: Lo Snallygaster. A Preston County, in West Virginia, sulle montagne. Era una creatura volante e ci ha dato del filo da torcere. Ci ha letteralemente inseguito sulla montagna. Poi sono aumentati, saranno stati almeno tre.

Qual è il mostro che, più di tutti, vorresti catturare?
T: Direi una specie particolare di bigfoot, in Ohio.

E cosa faresti una volta catturata?
T: Credo che la fotograferei solamente. Questi tipi di bigfoot non sono pericolosi. Lo fotograferemmo, prenderemmo dei campioni di pelo e lo lasceremmo libero. Se dovessimo catturare un bigfoot sarebbe già un’esperienza così grande e unica che non faremmo nulla per arrecargli danno, in alcun modo. Questa infatti è sempre la nostra preoccupazione: mettere delle trappole per creature selvagge senza fargli del male. Noi vogliamo solo provarne l’esistenza, è la nostra principale ambizione.

Cosa rispondi alle persone che, guardando Mountain Monster dicono “Okay, è tutto finto e vuoi siete solo dei pazzi che corrono dietro ai mostri?”
T: Beh, dovrebbero seguire i miei passi e capirebbero. Non è tutto finto e non c’è un copione.

Ultima domanda, c’è qualcosa di te che sorprenderà i fan durante il programma?

T: Beh, sono vecchio, ho 67 anni, ma me la cavo ancora abbastanza bene! Quello che vedrete nel programma è esattamente come sono io quindi non c’è nulla che potrei fare o dire che già non sapete.