Dal 15 maggio al 31 agosto Allavita!, lo spettacolo del Cirque du Soleil concepito per Expo 2015, animerà ogni serata l'Open Air Theatre all'interno dell'Esposizione Universale. Il 14 si sono svolte le prove generali dello show, utili a ultimare il rodaggio prima del via ufficiale: ecco la recensione di Allavita! del Cirque du Soleil (al netto dei comprensibili inconvenienti di una prima).

Il tema di Expo 2015 è "Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita", ragion per cui Allavita! del Cirque du Soleil non poteva che vertere sul cibo. E infatti dopo un breve antipasto in stile slapstick comedy con tre cuochi fantozziani, arriva subito il piatto forte che è un festoso mix di ingredienti, tra ballo, arti circensi e un pizzico di magia scenica.

Allavita! si configura come il viaggio iniziatico di un ragazzo alla scoperta della magia del cibo. E tra balli acrobatici, gigantesche marionette e colori caldi si presenta come una sorta di celebrazione pagana della Natura. La meraviglia e il mistero compongono la cifra stilistica della serata, in cui la ricerca di un senso preciso lascia presto il posto all'abbandono alla pura suggestione.

E se a qualcuno alla fine venisse da domandarsi che cosa c'entra Allavita! con il "nutrire il pianeta", la risposta sarebbe forse "non molto". Ma in fondo non ha importanza, perché è divertente e perché i componenti del Cirque du Soleil sono dannatamente bravi a fare il loro mestiere. E a trasmettere la loro "energia per la vita" al pubblico presente.