di Marco Agustoni

50 sfumature di grigio è uno dei più grandi casi letterari recenti, eppure i libri di E. L. James sono nati come fan fiction (ovvero come opera derivata scritta da un fan di un film, libro o serie tv) di Twilight. Una sorte simile sta toccando a After, serie di libri scritti dall'americana Anna Todd, che sono nati sulla comunità letteraria online Wattpad come "semplice" fan fiction degli One Direction, fino a diventare un fenomeno editoriale. Ora i libri che raccontano delle avventure di una studentessa per bene alle prese con un ragazzaccio ispirato a Harry Stiles degli OD sono arrivati anche in Italia. E noi ne abbiamo parlato con l'autrice.

 

Quando hai cominciato a pubblicare su Wattpad avresti mai immaginato qualcosa di simile?

Ovviamente no. Io mi sono detta: "proviamo e vediamo che succede". Tutto quel che è venuto dopo è a dir poco incredibile.

 

Cosa ti ha più stupito: che il tuo libro sia stato letto così tante volte o che ne verrà tratto un film prodotto da Universal?

Il fatto che così tanta gente abbia letto quello che scrivo. Ma come detto è tutto incredibile!

 

Come mai pensi che in tanti siano entrati in sintonia con After?

Perché i sentimenti di cui parla li provano tutti quanti. È un argomento universale.

 

Il nome del ragazzo di cui si innamora la protagonista è stato cambiato da Harry a Hardin per questioni di copyright?

In parte penso di sì. Ma non avrei mai permesso che venisse pubblicato un libro in cui c'è un personaggio con il suo nome... sarebbe stato troppo strano!

 

Sai se Harry Styles ha letto il libro?

Se lo abbia letto non lo so, ma so cosa ne pensa. Però sono prima di tutto una sua fan, per cui quello che mi ha detto lo tengo per me. [ride]

 

Il legame con gli One Direction ha contribuito molto al successo del libro?

Di sicuro ha attirato l'attenzione dei Directioners. Ma il bello, secondo me, è che è una storia che può piacere a tutti quanti, anche a chi non ha la più pallida idea di chi siano gli One Direction.

 

Alcuni Directioners si sono arrabbiati quando hanno saputo che il libro sarebbe stato pubblicato: come mai?

Non l'ho capito esattamente neanch'io. Penso che sia il loro modo di proteggere Harry.

 

Come mai pensi che alcuni grandi fenomeni editoriali degli ultimi anni siano nati da fan fiction?

Credo che sia perché per i fan di libri, film o serie tv è un modo di continuare a vivere le proprie storie preferite. Le fan fiction sono delle espansioni, delle vere e proprie esplosioni di immaginari già esistenti.

 

Perché in tanti invece disprezzano le fan fiction?

Forse per snobismo, perché non pensano sia vera letteratura. 

 

È vero che spesso scrivi i tuoi libri direttamente dal telefono?

Non sempre, ma in effeti sì, lo faccio abbastanza spesso. Anzi, credo di essere più veloce a scrivere dal telefono che dal pc!