Il taccuino dell’amante dell’opera non può esimersi dall’avere scritto a caratteri cubitali la seguente data: sabato 25 luglio, ore 21.10.
Si tratta dell’imperdibile appuntamento con uno dei più grandi capolavori della storia della lirica mondiale: Turandot, l’opera considerata a pieno titolo quella più matura del grande maestro nostrano Giacomo Puccini.


A offrire agli appassionati l’anteprima in esclusiva direttamente dal Festival di Bregenz è Classica HD (canale 138) che sabato in prima serata trasmetterà il grandioso evento della celebre rassegna austriaca che anche quest’anno ha come scenario il Lago di Costanza.
Ma il lago non è il solo fondale da chapeau: il sontuoso spettacolo allestito sulla consueta piattaforma galleggiante ha un apparato scenico davvero eccezionale, dominato dall’impressionante riproduzione di un segmento della Grande Muraglia Cinese (lunga 72 metri per 27 di altezza) e dell’Esercito di terracotta (205 guerrieri alti 2 metri), simboli eterni della Cina imperiale.

I numeri della produzione sono impressionanti e per la sola costruzione della scenografia è occorso un anno intero di lavoro, con decine di squadre di tecnici specializzati e scenografi provenienti da tutta Europa.
A concepire la scenografia a dir poco spettacolare è stato il grande regista svizzero Marco Arturo Marelli che con il suo lavoro ha reso perfettamente giustizia alla magnificenza della più famosa aria di sempre, Nessun dorma.
Tuttavia Turandot ha fatto la storia della lirica non solo per quella famosissima aria ma anche per una serie di scene liriche indimenticabili.
Questa partitura di Puccini è considerata la più moderna e dirompente del grande compositore lucchese, un capolavoro che s’inserisce perfettamente nel solco del grande Novecento europeo.


Per l'occasione, il Maestro Paolo Carignani dirige l’Orchestra Sinfonica di Vienna e un cast d’interpreti capitanati da Katrin Kapplusch nel ruolo della principessa Turandot e da Riccardo Massi in quello di Calaf renderanno memorabile questo spettacolo.
L’opera sarà introdotta da Silvia Corbetta e dal critico musicale Giovanni Gavazzeni in collegamento dal Padiglione Austria di Expo.

Non perdete l’anteprima in esclusiva su Classica HD (canale 138) sabato 25 luglio alle ore 21.10