Esotismo e rap, essenzialità e profondità, sciamanesimo e canti di coscienza: una enciclopedia? Non un disco. E come ci sta dentro tutto questo sapere? Chiedere, incontrare, seguire Pico Rama che nel suo nuovo album Locura attraversa più mondi, più generi (musicali) e, probabilmente, più anime. Lo abbiamo incontrato per farci accompagnare nei suoi viaggi.

Pico Rama spariglia con un disco fuori controllo, sotto tutti i punti di vista.
E' piacevole trasformarsi. Io tecnicamente vengo dal rap ma non mi sento di appartenere a quella cultura. Non è lì il mio impianto ideologico.
C'è un abisso tra questo e il precedente Il secchio e il mare.
Il precedente era più esotico e mentale, direi più sperimentale.
Come definisce Locura?
Più comunicativo e semplificato. Il messaggi che mando sono importanti, corrispondono al lavoro svolto.
Una corrispondenza?
Il periodo che ho trascorso nella giungla amazzonica.
Quale?
Quella colombiana. Tra sciamani e medici. Ho piena fiducia in quella cultura.
E' una realtà diversa?
No. E' un diverso punto di vista.
Ci fa un esempio?
L'animismo che in occidente riteniamo una religione in realtà è una realtà fisica. Ne sono stato testimone: tutti sono maestri, comprese le piante e le rocce.
Tutte queste emozioni e percezioni sono nel disco?
Sì, anche se idelamente divise in un prima e dopo il viaggio. Ci sono pezzi dove ho emozionalmente ho buttato fuori cose interiormente pesanti, tipo La saliva degli angeli.
Ci sono saggi, illuminati, persone con cui le piacerebbe chiacchierare?
La lista sarebbe infinta: dall'esoterista Gurdjeff a Jung, da Giordano Bruno al samurai dell'epoca feudale Musashi Miyamoto.
Musicisti?
Temo molto le delusioni musicali. Potrei dire Bob Marley e Jim Morrison, anche se ho sentito dire che umanamente era un cagnaccio.
Come definisce la sua voce?
Raggamuffin, un rap con cantilena..
La voce che più le piace?
Joe Strummer, uno stonato assoluto.
Tour?
Ci penso nel 2016.
Idee?
Il costo fa la differenza. Potessi agire liberamente mi metterei tra Alice Cooper e i Kiss, tra il tamarro e il grottesco. Andrò in giro con qualche musico e un po' di sequenze elettroniche.
Prossimo obiettivo?
Nel precedente disco ho scritto per me stesso, con Locura sono più comunicativo ora punto all'arte terapeutica.
Un esempio?
La musica di Franco Battiato è terapeutica.