di Fabrizio Basso
(@Bassofabrizio)


Non si diventa Lady Soul per caso. E neanche perché hai una bella voce. Se fosse così facile in Italia ci sarebbe qualche milione di Lady Soul. Ti conquisti quel "titolo" perché la voce esce dall'anima. I scettici hanno una grande opportunità per ricredersi. Domenica 25 settembre alle ore 21 sale sul palco del Blue Note Samantha Iorio, Lady Soul per l'appunto. Prenderà il pubblico per mano accompagnandolo in un viaggio intorno al monto. Quello che per Jules Verne è stato il giro del mondo in 80 giorni, con Samantha sarà in 80 minuti ma avrà le stesse suggestioni. A Lady In Soul è un percorso tra le voci nazionali e internazionali che hanno segnato il suo percorso professionale: da Deniece Williams ad Anita Baker, fino a Burt Bacharach. Ad accompagnarla in questo viaggio ci sono Massimiliano Rocchetta, pianoforte, Mauro Mussoni, contrabbasso, e Fabio Nobile, batteria.

 


Samantha Iorio (@photoalf@)

Quella della Iorio è una voce di lana merinos, fine e pregiata, morbida. Dopo aver girato tanti angoli di universo accompagnando (e talvolta sostenendo) le voci, di e tra gli altri, Mario Biondi, Incognito, Burt Bacharach, Al Jarreau, Jeff Cascaro, Alain Clark ora ci prende per mano e ci porta nel suo raffinato progetto. Pilotato dall’uscita radiofonica del suo singolo Free, una parola sola che ospita un mondo. Quello che lei vive, racconta e canta.