1. Home
  2. SerieTV
  3. Gossip
  4. Life Style
  5. WebStyle
  6. Video
  7. Altro

Parkour, l’arte di muoversi

A metà tra sport e filosofia di vita quotidiana, il parkour nasce come disciplina metropolitana negli anni ottanta in Francia e continua a crescere e a radicarsi in ogni parte del mondo: guarda la fotogallery

Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.1
©Flickr

Il parkour è una disciplina metropolitana nata in Francia agli negli anni '80. Si fonda su due concetti base: l'arte dello spostamento (l'art du déplacement) e il percorso (le parcours). Fonte: Flickr

  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.1
    Il parkour è una disciplina metropolitana nata in Francia agli negli anni '80. Si fonda su due concetti base: l'arte dello spostamento (l'art du déplacement) e il percorso (le parcours). Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.2
    La sua genesi affonda le radici nel “percorso del combattente” (parcours du combattant), ovvero il percorso di guerra utilizzato nell'addestramento militare di Georges Hébert, un insegnante e ufficiale della Marina francese con il culto del fisico e del movimento. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.3
    Un po' danza, un po' arte marziale, un po' sport estremo, il parkour ha attecchito naturalmente negli ambienti urbani delle metropoli, ed è una tecnica nata per superare in agilità le barriere architettoniche come muri, pilastri, edifici e via dicendo. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.4
    La paternità del parkour è di David Belle, figlio di un pompiere addestrato proprio con il metodo di Hebert, che ha tracciato la strada per migliaia di praticanti, i cosiddetti Traceurs (Traceuses al femminile) che hanno dato vita a un movimento spontaneo. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.5
    In pochi anni il parkour si diffonde col passaparola fino ad essere scoperto anche dai media, diventando oggetto di numerosi documentari e cortometraggi. Celebre è quello di 4 minuti girato da Julie Angel e facilmente reperibile sul Web. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.6
    Free running e parkour spesso vengono confusi. Le due discipline sono in apparenza simili ma diverse come approccio e filosofia. Il free running, infatti, enfatizza l'aspetto estetico dei movimenti al fine di creare spettacolo, ad esempio con un salto mortale... Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.7
    ... mentre il parkour ha come obiettivo la massima efficienza del gesto atletico, intendendosi per efficienza il ricorso a movimenti sicuri, rapidi e semplici. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.8
    La c di parcours viene sostituita con la k per suggerire maggiore aggressività, e anche la s viene tagliata perché andava contro l'idea di efficienza. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.9
    Vi ricordate la scena iniziale del film James Bond Casino Royale? L'interminabile e spettacolare scena dell'inseguimento a piedi tra Craig David e il criminale africano Mollaka è puro free running. E infatti Mollaka è interpretato da Sebastien Foucan (vedi foto), inventore della specialità e grande amico di David Belle. Fonte Foucan
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.10
    Il parkour non è uno sport competitivo, ma pura espressione del corpo e della mente, e nel 2007 è partita una campagna, lanciata dal sito parkour.net, affinché la specialità venga tenuta fuori dalle competizioni. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.11
    L'allenamento del traceur si divide in due fasi: potenziamento fisico (per migliorare il controllo del corpo, la forza, la velocità e l'equilibrio) e pratica sul tracciato. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.12
    La pratica prevede la scelta di un punto di partenza e uno di arrivo, e l'analisi preventiva degli ostacoli al fine di percorrere il tragitto nel modo più fluido possibile. Molti traceur hanno percorsi prediletti che perfezionano nel corso degli anni. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.13
    Da questa ricerca della perfezione nasce il parkour come filosofia di vita. Tutte le cose, ogni appiglio, fisico e non, può essere visto come punto di appoggio per superare gli ostacoli in maniera agevole e dinamica. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.14
    Le tecniche di base della disciplina riguardano soprattutto le tecniche si salto e di atterraggio. Lo scivolamento e il rotolamento, fondamentali per assorbire gli impatti, sono invece tra i movimenti più difficili da padroneggiare. Fonte: Flickr
    ©Flickr
  • Parkour, l’arte di muoversi - Foto N.15
    David Belle definisce il parkour in questo modo: “Per capire cosa è il Parkour si deve pensare alla differenza che c'è tra quello che è utile e quello che non è utile in eventuali situazioni di emergenza.” Fonte: Flickr
    ©Flickr

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2016 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...