La prima edizione del "Fly Festival"si terrà dal 2 al 13 settembre presso la nuova Area Concerti Fly di Bresso (via Papa Giovanni XXIII) in provincia di Milano. La serata di apertura è affidata a Giovanni Allevi accompagnato dall’Orchestra Sinfonica I Virtuosi Italiani. Il festival porterà alle porte del capoluogo lombardo nomi di spicco nazionali e internazionali della musica pop, rock e classica, mettendo per la prima volta a disposizione degli spettatori un’area per concerti con tutti i servizi annessi, tra cui music shop, tre pub, paninoteche e aree di ristorazione, un’area internet dotata di connessione wifi ed un’edicola all’interno dell’area. La musica si sposta così da Milano alla provincia per raggiungere nuovi spazi sempre più attrezzati e facilmente raggiungibili che non soffrono delle problematiche legate a volume e orari.

Ecco il calendario del "Fly Festival", con inizio concerti alle ore 21.00
:
2 Settembre: Giovanni Allevi, ingresso: da €20,00 a €30,00 + dir.prev.
4 settembre: Tiromancino + Niccolò Agliardi, ingresso: € 20,00 + dir. prev.
5 Settembre: David Helfgott, ingresso: da €15,00 a €30,00 + dir. prev.
6 Settembre: Roberto Ciotti, ingresso gratuito
8 Settembre: Ron, ingresso: da €20,00 a €30,00 + dir. prev.
10 Settembre: Al Di Meola, ingresso: da €15,00 a €35,00 + dir. prev
11 settembre: Davide Van de Sfroos, ingresso: da €15,00 a €20,00 + dir. prev.
12 settembre: serata “ART.1001: IL ROCK VA SUONATO AL VOLUME CHE SERVE” con: i Rio, il Nucleo, Greenwich. Special guest Neri Per Caso. Ingresso: €10,00 + dir. prev
13 settembre: DB Night – serata dance
La NUOVA Area Concerti Fly di Bresso è organizzata da Fly Group, con il patrocinio del Comune di Bresso.

Assolutamente imperdibile la serata con David Helfgott, pianista straordinario diventanto celebre per il film "Shine" che racconta la sua tormentata ma gloriosa vita. Geoffrey Rush, che nella pellicola interpretava Helfgott ha vinto l'Oscar e il Golden Globe come miglior attore protagonista.

In occasione del concerto di Bresso, Giovanni Allevi celebra un doppio record col disco “Joy, uscito due anni fa: 100 settimane consecutive di permanenza nella classifica Fimi/Nielsen (in quella diffusa oggi risale dal 26° al 15° posto) e 150.000 copie vendute (che per un album di composizioni di piano solo è un record assoluto). In realtà per Allevi i record discografici battuti sono tre: c’è anche quello del maggior numero di dischi di un artista presenti in classifica. Ora il record appartiene al compositore e pianista marchigiano con 4 dischi (i suoi 4 dischi di successo) così nella classifica Fimi/Nielsen di oggi: “Allevilive” (80.000 copie vendute) al 64° posto, “No Concept” (90.000 copie vendute) al 22° posto, “Joy” (150.000 copie vendute) al 15° posto ed “Evolution” (66.000 copie vendute) al 7° posto.