di Barbara Ferrara 

Musicista, cantautore, interprete, artista, da sempre allergico ai mass media e alla notorietà. Un De Gregori inedito ricostruisce, nello speciale in onda venerdì 3 ottobre su SKY Show, le ragioni di una scelta artistica lontana dai riflettori. Il suo ultimo album “Per brevità chiamato artista” - una definizione legale presente nel suo primo contratto discografico che il cantautore giudicò agghiacciante e divertente allo stesso tempo - è tra i più belli e i più attesi della sua carriera. Un lavoro intimo che rappresenta il suo percorso evolutivo e la voglia di mettersi in gioco. 

E lui, il Principe, non delude mai. Il tour di quest’anno, partito il 30 Maggio dall’Ippodromo delle Capannelle di Roma, ha attraversato l’Italia intera e ha riunito sotto il palco un pubblico trasversale che raccoglieva più generazioni: padri, figli e nipoti. Impresa oggi difficile, considerato che i gusti musicali sono fortemente condizionati dal fattore anagrafico.