Dopo l’inarrestabile successo dal 1999 a oggi, arriva in Italia il musical MAMMA MIA! Sarà al Teatro Degli Arcimboldi di Milano dal 26 febbraio al 15 marzo 2009. Poi andrà al Mandela Forum di Firenze dal 6 al 10 maggio 2009 e al Palafiera di Forlì, all’interno del Ravenna Festival, in data da definire. MAMMA MIA! è una storia gioiosa e divertente sulla famiglia e sull’amicizia. Il racconto della scrittrice Catherine Johnson si ispira alla narrazione magica delle canzoni senza tempo degli Abba. Ambientato su una paradisiaca isola greca, racconta la volontà di una figlia, alla vigilia del suo matrimonio, di scoprire l’identità del padre. Questo desiderio porterà 3 uomini del passato della mamma a tornare sull’isola che avevano visitato per l’ultima volta 20 anni prima. La produzione include 22 celebri successi degli ABBA tra cui: "Dancing Queen", "The Winners Take It All", "Money, Money, Money", e "Take A Chance On Me". Considerato il numero maggiore di produzioni che si esibiscono contemporaneamente in varie parti del globo, MAMMA MIA! è lo show numero uno al mondo con 8 produzioni: la produzione londinese, che ha aperto nel 1999, tre in Nord America (Broadway, Las Vegas e un tour nazionale statunitense), 3 produzioni in lingua straniera (Giappone, Germania e Spagna) oltre allo spettacolo nella versione in lingua inglese, l'Internatonal Tour che arriverà nel 2009 in Italia. Quest'ultimo è già stato visto da oltre due milioni di persone nel mondo. Accompagnato anche dall'omonimo disco, prodotto dalla Universal, che oltre a essere la soundtrack del musical è anche la colonna sonora del film.

Sabato 6 aprile 1974, nella cittadina costiera di Brighton, un gruppo conosciuto nella nativa Svezia, ma sconosciuto al resto del mondo, vinse il concorso Eurovision Song Contest con la canzone dal titolo "Watrerloo". Gli Abba erano arrivati e il resto non è semplicemente storia, ma qualcosa di leggendario. A oggi gli Abba rimangono la band che ha venduto di più al mondo dopo i Beatles, con oltre 350 milioni di dischi. Agnetha Fälstskog, Benny Anderson, Björn Ulvaeus e Anni- Frid Lyngstad (le iniziali del loro nomi compongono il nome ABBA) furono così catapultati sul palcoscenico internazionale. Il dominio dei vertici delle classifiche in Europa era inequivocabile, al tempo solo i Rolling Stones, Elvis Presley e i Beatles raggiunsero permanenze più lunghe nella classifica dei 10 singoli più venduti in Inghilterra. In Irlanda 13 canzoni raggiunsero la prima posizione delle chart, mentre in Belgio 7 singoli consecutivi e 7 album consecutivi raggiunsero il primo posto. "Dancing Queen" fu un successo realmente planetario raggiungendo il primo posto in più di 12 paesi. Nel 1982 il sognò finì: i propositi di fare uscire un nuovo disco furono abbandonati e venne invece pubblicata la raccolta "The Singles – The first ten Years". L’anno si concluse con l’uscita del singolo "Under Attacck", che fu anche l’ultimo del gruppo. Anche se gli Abba smisero di registrare e di esibirsi insieme, la loro musica continua a intrattenere, entusiasmare e ispirare. Ma la favola continua: MAMMA MIA! non solo ha fatto ballare nei corridoi del teatro gli spettatori durante lo spettacolo, facendo rivivere la memoria degli Abba o facendone scoprire il suono per la prima volta, ma ha anche visto l’album "Abba Gold" tornare in classifica in tutti i paesi dove lo show si è svolto. Come disse Joe Levy di "Rolling Stones" gli Abba "hanno un dono per la melodia così prodigioso da non riuscire a fermarsi"