Dopo anni di attesa torna in Italia per un'unica imperdibile data all'Estragon di Bologna il 2 dicembre 2008 il gruppo più rappresentativo, dirompente, fondamentale e influente dell’hip hop mondiale. Chiunque abbia visto i Public Enemy l’estate scorsa, nel tour che celebrava il ventennale di "It Takes A Nation of Millions To Hold Us Back", si è reso conto che sono tutto tranne che da consegnare alla storia. Vivi, feroci, determinati, spettacolari, apocalittici con una forza etica ed estetica che in questi anni invece di appassire sta piuttosto trovando nuova linfa.

I Public Enemy sono storia. E' uno dei gruppi più popolari e influenti di sempre, capace di segnare più di una generazione portando il rap da semplice intrattenimento a vera e propria "arma artistica". Album come "Yo! Bum Rush The Show", "Fear Of A Black Planet" e "It Takes A Nation Of Millions To Hold Us Back" hanno ridisegnato i confini della musica, stravolgendo il funk, giostrando su sperimentazione, futurismi, rime politicamente incendiarie e un impatto degno dei migliori gruppi rock, su disco come dal vivo. L'hip hop ha assunto diverse forme, col passare degli anni, così come l’industria dell’intrattenimento nel suo insieme. I Public Enemy hanno saputo navigare a vista: a comprensibili momenti di smarrimento passata l’epocale fiammata iniziale, è seguita la capacità di agire sottotraccia, con Chuck D (la coscienza della band) fra i primi a capire l’importanza del web, i cambiamenti del mondo discografico, l’importanza di seminare dal basso. Un punto di riferimento assoluto. Flavour Flav, l’icona giullaresca, ha superato momenti difficili e imparato a gestire con ironica astuzia i meccanismi dello show biz.

Oggi il gruppo conta tre album negli ultimi tre anni, "New Whirl Odor", "Rebirth Of A Nation", "How You Sell Soul To A Soulless People Who Sold Their Soul?", lodati da giornali di grande prestigio e per nulla compiacenti come Mojo, Uncut, The Wire, e in un mondo come quello hip hop dove da anni l’apparenza e i meccanismi del mainstream contano spesso più della sostanza, i Public Enemy continuano a regalare esperienze vere. Vederli dal vivo, accompagnati dall’ottimo Dj Lord e dalla Security Of The First World, resta un’esperienza unica e imperdibile!