Un drappello di giovani artisti, e un mito che si chiama Teresa De Sio, partono alla conquista di una regione, le marche, che poi è, in questo caso, lo specchio di una paese, l'Italia, che di musica e cultura ha nutrito il mondo. A bordo del (mini)torpedone, oltre all'artista napoletana, ci saranno Giua, cantautrice ligure protagonista all'ultimo Festival di Sanremo, il geniale (e gutturale) artista milanese Folco Orselli, la salentino-romagnola Francesca Romana, il toscano Marco Giunti e il cabarettista Bruno Nataloni. La musica in tutte le sue sfaccettature apparirà a Mogliano, Ostra, Sassocorvaro, Montefano, Novafeltria, Ripatrasone, Petritoli e Osimo. Teresa De Sio ha detto: "Salirò sul Bus della Musica col cuore allegro di una ragazzina che è riuscita a strappare ai genitori il permesso di partecipare alla gita scolastica...Il mio sarà un breve concerto acustico che mi darà l'occasione di suonare tutti i pezzi della versione deluxe del mio nuovo disco ". Quindi tutti i marcia, aspettando il giugno del 2009, quando nell'impareggiabile scenario dello Sferisterio di Macerata si celebrerà il ventennale di Musicultura.

L'esibizione di Giua a Musicultura