L’arresto del cantante Bertrand Cantat nel 2003 per l’omicidio della compagna Marie Trintignant sembrava aver posto fine alla storia dei francesi Noir Désir, giunti alla popolarità dalle nostre parti soprattutto grazie al singolo Le vent nous porterà. E invece, trascorsi quattro anni, dopo aver scontato la metà della pena inflittagli, Cantat ottiene la libertà condizionata ed esce di prigione, tornando a suonare con i Noir Désir. Ora, sul sito ufficiale della band, è possibile assaggiare i primi frutti di questo ritorno.

I brani scaricabili gratuitamente sul sito dei Noir Désir sono due: Gagnants/Perdants, canzone sull’attuale contesto sociopolitico mondiale, e Temps des cerises, cover in chiave punk della popolare canzone del 1866 di Jean-Baptiste Clement, simbolo della Comune di Parigi. C’è già chi grida allo scandalo, perché un omicida si permette di incidere canzoni, e non solo, ma decide addirittura di regalarle anche al suo pubblico. Ma forse, chi alimenta tutte queste polemiche non prende nemmeno in considerazione la possibilità della redenzione…



Noir Désir - Le vent nous porterà