Nel 2001, il primo disco dei Gotan Project rinverdì i fasti del tango in tutto il mondo ("gotan" non è che un anagramma), creando un vero e proprio trend globale e un rinnovato interesse nei confronti della musica argentina. Ma si tratta in realtà di una formazione delocalizzata ed eclettica: il tastierista Philippe Cohen Solal è francese, il chitarrista Eduardo Makaroff è Argentino, e il terzo elemento Christoph H. Müller, aggiuntosi in seguito e a cui è affidata la parte elettronica, è svizzero.

I tre sono in Italia in questi giorni, per un tour che li vedrà in giro per tutta Europa durante il mese di Dicembre. L'occasione è un doppio CD dal vivo che ripercorre alcune date storiche del gruppo. Il primo CD è infatti registrato a Londra nel Dicembre 2003 per la promozione dell'album La Revancha del Tango, mentre il secondo, registrato a Neuchâtel in Svizzera, riguarda il loro terzo disco Lunàtico. Un totale di 26 tracce per riscoprire il gusto e la sensualità delle musiche argentine, tra bandoneón e drum machine, tra tradizione e modernità.

Oppure potete andarli a vedere dal vivo: del concerto al Teatro Tentastrisce di Roma del 2 Dicembre nella rete sono già spuntate alcune fotografie e anche dei video molto invitanti. A Milano si esibiscono all'Alcatral la sera del 3 Dicembre. Per invogliarvi a uscire di casa nonostante il freddo, per scaldarvi con le milonghe dei Gotan Project, ecco un video tratto proprio dalla data romana. E, a seguire, il videoclip del loro pezzo più noto: Santa Maria (Del Buen Ayre). Buon tango a tutti.