Lily Allen prima si schiera a difesa della povera Amy Winehouse e poi attacca Katy Perry. La cantante inglese accusa infatti la sua collega americana di averle letteralmente rubato lo stile e di esibirsi in canzoni stupide. Intervistata da Capital Fm, la popstar è arrivata a dire che la Perry non è altro che la sua versione a stelle e strisce, sottolineando di avere in comune con lei anche la label: "Non la posso vedere da quando mi ha detto che sono grassa", ha proseguito la Allen, ricordando che la Perry aveva dichiarato di sentirsi una sorta di Amy Winehouse americana con qualche chilo in più, vantandosi però di avere un corpo più esile di quello della Allen

Lily Allen LDN exclusive video