Dovevano esibirsi entrambi ai Grammy Awards, a Los Angeles (guarda la fotogallery): ma invece di una serata di gloria, Chris Brown e Rihanna hanno vissuto un piccolo dramma, con il cantante diciannovenne arrestato per le minacce che con ogni probabilità ha rivolto proprio alla sua fidanzata. Nessuno dei due si è presentato alla serata di gala, ma mentre era in corso lo spettacolo Chris Brown si è consegnato alla polizia di Los Angeles che lo ha incriminato e rilasciato su cauzione. L'accusa nei suoi confronti potrebbe essere allargata ai reati di violenza domestica e percosse. Brown era ricercato dopo che all'ora di pranzo era stato avvistato nella sua auto mentre litigava con una donna nei pressi di Hancock Park. L'identità della donna non è stata resa nota, ma per i media Usa si tratta proprio di Rihanna. I due sono scesi dalla vettura e la lite è degenerata, con la donna che ha riportato ferite al volto. Il cantante di Run it è poi fuggito e non si è presentato per cantare Forever alla serata dei Grammy. Nemmeno Rihanna, un'altra enfant prodige della musica pop originaria delle Barbados, ha potuto cantare la sua Disturbia, sostituita sul palco da Al Green e Justin Timberlake.

Guarda la fotogallery di Rihanna