di Fabrizio Basso

Il ciclone Katy Perry arriva a Sanremo. E lei si presenta preparata:
"Mi hanno descritto il Festival come una colonna d'Italia, sono felice di esserci". Lei che ammesso di desiderare dare un bacio ad Angelina Jolie, Scarlett Johanson e Natalie Portman è, paradossalmente figlia di Pastori metodisti. E' cresciuta cantando il gospel. Poi incontra il country a Nashville. Sembra la biografia di una star del soul o del rock'n'roll ma oggi è tra le più "perseguitate" del mondo del pop e del glamour: "Il rapporto può essere difficile con quello che ci circonda, ma affronto questa sfida con serenità. Posso essere definita come una cantante pop, lo so, ma proprio all'Ariston sarò più rock e soul, la mia esibizione sarà meno pre-confezionato rispetto a quello che si vede in esibizioni pop. Ho lavorato molto per rendere più di impatto le mie esibizioni. Il gospel scorre ancora nelle mie vene e lì rimarrà. La gente vuole sapere tutto dei personaggi ma credo che anche le esibizioni e i concerti creino interesse". Per Sanremo si è tagliata i capelli: Katy Perry sfoggia un baschetto corvino alla Valentina di Crepax: "Mi piacerebbe parlare in italiano e divertire il pubblico con qualche battuta. Il mio aspetto è giudicato costantemente ma se vogliono capire chi sono, bisogno rivolgersi a chi mi ha
influenzato: Freddie Mercury col suo atteggiamento senza pari, la spontaneità di Cindy Lauper, l'essenzialità acustica di Joni Mitchell.
Mi ispiro a una lunga serie di grandi signore della musica e sopra tutte metto le queen of soul". C'è attesa su che combinerà sul palco:
bacerà qualcuno? O forse qualcuna? "Se mi mettono una bella ragazza sul palco perché no?". E se la ride. Ma lo sguardo è serio.

Clicca qui per la fotogallery di Katy Perry