Di rado il Festival di Sanremo riesce a mettere d’accordo il pubblico televisivo. È stato così anche per la serata d’esordio  della 59ª edizione della kermesse musicale, condotta da Paolo bonolis, e il web è lo specchio di questo sentimento ambivalente. A meno di dodici ore dalla conclusione della prima puntata, su blog e forum i giudizi sono infatti contrastanti: si va da affermazioni come: “Immaginavo un bel Festival, ma non così grande” (Brindisiplaza a commenti lapidari come “Il palloncino si è immediatamente sgonfiato. Prima serata alquanto penosa…” (Cioppo bello!  passando per più equilibrati “Ritengo che ci sia un buon livello ed è meno messa cantata rispetto alle edizioni scorse, con qualche piacevole sorpresa, ma anche qualche delusione…” (Dalla Via Emilia con furore ).

Su una cosa, però, blogger e internauti sono d’accordo: in questa prima serata di Festival, a vincere non è stata la musica, bensì la comicità poetica di Roberto Benigni, apprezzato sia per le sue battute su Berlusconi che per la sua presa di posizione in favore dei gay, terminata con la lettura di un brano di Oscar Wilde . Qualcuno lo definisce semplicemente “straordinario”, come Seldon , qualcun altro addirittura afferma di avere guardato solo lui (Babilonia ). Più contrastati i giudizi sull’ospite conclusiva Katy Perry, di cui da un lato si dice: “…è come un gustoso cioccolatino con ripieno alla ciliegia che sveglia un po' tutti.” (Romolo Ricapito ), dall’altro: “Ha stonato pure l'ospite straniero che avrebbe dovuto fare «bum!»” (Cioppo bello!).

Difficile invece stilare una classifica certa delle preferenze per quanto riguarda gli artisti in gara. Ricevono molte lodi il duo Alexia-Lavezzi così come i Gemelli Diversi, per essere poi però stroncati nelle righe di qualche altro post. Allo stesso modo, esibizioni per lo più criticate come quelle di Povia o Marco Carta vengono altrove celebrate. Ad accontentare tutti c’è solo la bocciatura di Iva Zanicchi, eliminata nel corso della prima serata assieme a Tricarico e agli Afterhours, ai quali però viene riconosciuto generalmente il coraggio di aver presentato brani originali. Il Web, quindi, per il momento non esprime un giudizio netto su questa edizione, ma a Sanremo  c’è chi dice: “Il Festival? No, grazie”.