Fate attenzione perché The Killers sono pronti a colpire. La band di Loa Angeles ha deciso di sparare di nuovo le proprie note contro i fan italiani. Che sono ben lieti di prestarsi come bersagli. Infatti il concerto in programma il 17 marzo 2009 al Forum di Assago di Milano è sold out. Ma nessun allarme, tornano altre due volte prima dell'estate: l'8 giugno 2009 sono all’Arena di Verona mentre il 14 luglio si esibiscono all’Ippodromo delle Capannelle a Roma insieme a Franz Ferdinand e White Lies. Gli assassini sono il vocalist Brandon Flowers, un mormone che predica dance-rock, il chitarrista Dave Keuning, il bassista Mark Stoermer e il batterista Ronnie Vannucci. E' una anno speciale per loro il 2009 anche se sono una band di culto da almeno un paio d'anni. The Killers nascono nel 2003, quando Flowers esce entusiasta da un concerto degli Oasis. Il nome lo pesca in un video dei New Order. Qualche show in Inghilterra e nel 2004 esce Hot Fuss, il loro primo disco. La scelta è di puntare sui singioli perché facilitano la conoscenza: tra gli altri vengono estratti Somebody Told Me, Mr. Brightside, All These Things That I've Done e Smile Like You Mean It. Nel 2005 aprono le date europee degli U2 e poco dopo partoriscono il nuovo disco, quel Sam’s Town che vende 35 milioni di copie e li rende internazionali. Il secondo singolo è Bones e il video lo gira Tim Burton. Cercano idee negli anni Ottanta, in particolare amano la New Wave. Tifano per U2, David Bowie, Queen e Coldplay. A fine 2008 calano il tris con Day and Age: più chitarra, meno tastiere e un sound più pulito le note caratteristiche. Si colgono le sfumature dei primi U2, di Elton John e degli Abba. Il singolo Human è una critica, e neanche troppo velata, agli scarsi valori delle ultime generazioni ed emerge la nostalgia per il bel tempo che fu. Il disco nell'insieme è diversissimo rispetto ai due precedenti: regna un minimalismo accattivante e un po' ruffiano. Pubblico e critica si dividono ma resta un dato inconfutabille: impensabile non inserire The Killers nell'Olimpo della musica. Se poi e più pop o più rock lo capiremo un'altra volta.

The Killers in Human