Tutti i perché di Vasco alla Festa del Primo Maggio a Roma. Li racconta Tania Sachs, da sempre la sua portavoce.
Ha scelto il primo maggio per la sua unica esibizione live di questa primavera e ha suggerito il tema artistico della ventesima edizione del concertone: Il mondo che vorrei , per un’oasi di speranza e di musica. Quando ha saputo che sarebbe stata istituita una raccolta fondi per gli orfani delle vittime sul lavoro ha voluto offrire il suo contributo personale di 100mila euro scegliendo, contrariamente alle sue abitudini, di farlo sapere pubblicamente allo scopo di sollecitare una maggiore attenzione nei confronti di un problema grave e purtroppo sottovalutato, le vittime sul lavoro. Se ne parla ancora troppo poco. È la seconda volta che Vasco partecipa al concerto gratuito di piazza San Giovanni, la prima dieci anni fa. Si esibirà con la sua band per un concerto di 40/45 minuti al massimo. Molti probabilmente vorrebbero che la sua fosse una partecipazione più lunga ma è importante sottolineare che non è possibile per motivi di organizzazione e soprattutto per rispetto nei confronti degli altri ospiti che saliranno sullo stesso palco. Sarà una bella festa, come scrive lo stesso Vasco nella sua dedica al primo maggio e tra qualche giorno inizierà le prove con la sua band, riunita apposta per l’occasione. Anche i due stranieri Stef Burns e Matt Laugh stanno arrivando dagli Stati Uniti. C'è da scommettere che la scaletta a cui Vasco sta già pensando metterà  d’accordo tutti i…gusti.

E' Il mondo che vorrei il tema artistico scelto per il Concertone del Primo Maggio 2009, per un'oasi di speranza e di musica. Il suggerimento è arrivato da Vasco Rossi che, a dieci anni dalla sua prima partecipazione, ha scelto il palco di piazza San Giovanni per il suo unico appuntamento live della primavera. Oltre all'esibizione di 45 minuti della superstar del rock italiano, l'edizione 2009 del concerto sarà ricca di grandi performarce e prestigiose partecipazioni. A partire dalla conduzione che, per la prima volta, sarà affidata a Sergio Castellitto. Lo straordinario attore e regista darà libero sfogo alla sua passione per la musica presentando il parterre degli artisti che animeranno la maratona musicale del Primo Maggio che sarà formato, tra gli altri, da Edoardo Bennato, Caparezza, Nomadi, Bandabardò, Motel Connection, Asian Dub Foundation , un super-gruppo composto dai rappresentanti delle migliori band italiane, tra cui, Manuel Agnelli degli Afterhours, Cristiano Godano e Gianni Maroccolo dei Marlene Kuntz, e un altro set formato dai migliori talenti della scena underground italiana. A questi nomi si aggiunge quello di un grande attore come Marco Paolini . Il mondo che vorrei è anche il titolo della raccolta fondi istituita per l'assegnazione di borse di studio a favore degli orfani delle vittime sul lavoro. I primi a salire sul palco di piazza San Giovanni saranno i vincitori del concorso Primo Maggio Tutto l'Anno che si esibiranno a partire dalle 15.15 dando il via all'Anteprima del concerto.


IL SERVIZIO DI TG24