Non si sono lasciati spazzare via dal vento dei tormentoni. Anzi, dopo il clamoroso (e forse inaspettato) successo del singolo wALE, i dARI sono andati avanti per la propria strada e hanno continuato a lavorare al loro progetto, riuscendo nell'intento di raggiungere un pubblico giovanile tanto vasto quanto fedele. Conquistato il pubblico televisivo con il reality a loro dedicato, Dari4Real, in onda su All Music all'interno della striscia quotidiana di Community, i quattro ragazzi aostani hanno pubblicato l'album Sottovuoto generazionale e hanno dato via al loro tour per la penisola italica.

La consacrazione arriva ora con la collaborazione con un big della musica italiana degli ultimi quindici anni, Max Pezzali, che ha scelto di affiancare i dARI nel video di Non pensavo, dal 15 aprile 2009 in rotazione sui maggiori canali musicali. Ma cosa ha esattamente permesso ai dARI di arrivare fino a questo punto? Una risposta univoca non c'è, ma di sicuro i musicisti sono stati aiutati dalla necessità di identificazione di un pubblico di adolescenti e di ragazzi che ha avvertito come vicine le tematiche trattate dai dARI.

Ovviamente, non ? solo questa la spiegazione. Gran parte del merito va infatti alla musica accattivante, un misto di emopunk e di elettronica sbarazzina con echi anni '80, e ai ritornelli ipnotici di pezzi come il già citato wALE o Tutto regolare. Il resto l'ha fatto il look particolare dei dARI, che accosta l'estetica glam rock con quella del J-pop in una miscela che ben si sposa con la moda emo tanto in auge in questo periodo. Insomma, una ricetta a prova di bomba che pu? portare la band molto lontano...

dARI feat. Max Pezzali - Non pensavo